Bari vicino alla D, ma per la C si spera in Fabbricini

di NICOLA ZUCCARO - Bari sempre più vicino alla Serie D. La probabilità di essere definitivamente ammessa alla quarta Serie è considerevolmente aumentata per la nuova compagine biancorossa all'indomani della decisione da parte della Lega B di ridurre il format a 19 squadre. Il numero che annullerebbe i tre ripescaggi dalla Serie C consentirebbe a quest'ultima di tornare a 59 squadre ma con l'eventualità di far salire l'elenco a 60.

La sessantesima squadra che dovrà coprire l'unico posto disponibile per l'ammissione alla terza serie dovrà però superare una selezione che prevede una foltissima concorrenza. E' la risultante che emerge nella vigilia più calda del Ferragosto per il calcio italiano e nel corso della quale la SSC Bari potrebbe subire una doccia gelata, nonostante il pressing congiunto di questi ultimi giorni da parte di Antonio Decaro (nella duplice veste di Presidente dell'Anci e di sindaco di Bari) e di Aurelio De Laurentiis, quale neo proprietario del blasone barese.

Spetterà a Roberto Fabbricini esprimere l'ultima parola (scritta), poichè nei giorni scorsi l'attuale commissario della Figc aveva indicato ai soggetti precedentemente menzionati di presentare una richiesta scritta sulla base della quale lo stesso Fabbricini potrebbe intervenire direttamente (stante il suo ruolo commissariale) ricorrendo ad una deroga straordinaria.

Un iter che terrebbe in piedi le residue speranze per la SSC Bari di poter partecipare alla Serie C 2018-2019. Ma il tempo stringe e in linea con quel "prevenire è sempre meglio che curare" si dovrà pensare sin da subito all'allestimento di una rosa competitiva per la partecipazione al prossimo torneo interregionale ed il cui inizio, salvo rinvii, è fissato per domenica 2 settembre.

0 commenti:

Posta un commento