L’Unione Calcio ospita il Terlizzi, Altares: “Servirà spirito combattivo”

(credits: Mastrodonato)
BISCEGLIE - Prenderà ufficialmente il via domenica 9 settembre il quarto campionato di Eccellenza dell’Unione Calcio, di scena al “Di Liddo” contro il Terlizzi Calcio (fischio d’inizio ore 15.30).

Dopo l’esordio vittorioso in Coppa Italia contro il Molfetta Calcio (2-1), gli azzurri proveranno a bissare il successo interno. Di fronte, Altares e compagni avranno la matricola terlizzese, reduce dalla vittoria nel campionato di Promozione. Nel match di Coppa il Terlizzi del tecnico Michele Anaclerio ha impattato per 0-0 in casa della Fortis Altamura, in una sfida fra neopromosse.   

 È proprio il difensore spagnolo Miguel Altares, capitano azzurro, ad introdurre l’impegno al cospetto dei terlizzesi. “Abbiamo un obiettivo da raggiungere – esordisce Altares – e da domenica le nostre forze saranno concentrate per portare a casa il prima possibile la salvezza. Contro il Terlizzi partiremo da ciò che di buono è stato fatto contro il Molfetta, giocando con spirito combattivo e determinato caratteristico di una squadra consapevole dei propri mezzi e con le idee molto chiare”.

Approdato in azzurro nel mercato estivo, Altares si sofferma sul primo mese di lavoro, commentando l’ambiente e l’atmosfera in casa Unione Calcio. “Personalmente ho avuto sensazioni positive sin dai primi giorni – analizza il difensore spagnolo -. Siamo in una società ed in uno spogliatoio sani, in cui tutti ci fanno sentire a casa e questo sarà molto importante per noi, consentendoci di disputare al meglio una stagione impegnativa”.

Intanto, al pari della gara di Coppa, anche il match tra Unione Calcio e Terlizzi si disputerà a porte chiuse per predisposizioni prefettizie. Per ciò che concerne gli uomini a disposizione, mister De Francesco non potrà contare sullo squalificato Albrizio, con l’ipotesi forfait degli acciaccati Bufi e Triggiani.

La gara tra Unione Calcio e Terlizzi sarà diretta da Niccolò Salomone della sezione di Bari, coadiuvato da Antonio Conte (Taranto) e Leonardo Grimaldi (Bari).

0 commenti:

Posta un commento