Roma-Chievo 2-2: mezzo suicidio giallorosso, clamoroso pareggio

di STELLA DIBENEDETTO - Dopo il ko contro il Milan, la Roma, a caccia della vittoria allo stadio Olimpico contro il Chievo Verona, si fa del male da sola. Dal doppio vantaggio al pareggio il passo è breve. Dopo le reti di El Shaarawy e Cristante, il Chievo riacciuffa il pari con Birsa e Stepinski. Ancora un passo falso per i capitolini che, nonostante l'assalto finale, devono accontentarsi del pareggio.

Eusebio Di Francesco si affida al 4-3-3 con Under, Dzeko, El Shaarawy in attacco mentre in mezzo al campo, con De Rossi in panchina a scopo precauzionale, ci sono Pellegrini, Nzonzi e Cristante. Stesso modulo di gioco per D'Anna che manda in campo il tridente formato da Birsa, Stepinski e Giaccherini. La Roma parte subito forte mettendo subito in difficoltà gli ospiti che, dopo dieci minuti, si trovano già sotto di un gol. A sbloccare il match è El Shaarawy. Il Chievo subisce la rete e la Roma ne approfitta dimostrandosi padrona del campo. Alla mezz'ora, infatti, arriva il raddoppio con Cristante. Il primo tempo si conclude così con il doppio vantaggio meritato degli uomini di Di Francesco.

Nella ripresa, però, qualcosa cambia. Gli ospiti entrano in campo con più decisione e al 52' arriva la rete di Birsa che accorcia le distanze e crea pressione sui giallorossi con un bellissimo sinistro a giro che non lascia scampo a Olsen. I capitolini cercano il terzo gol in tutti i modi, ma sulla strada c'è Sorrentino che alza il muro. Non è così per Olsen che si lascia trafiggere da Stepinski. L'assalto finale dei giallorossi non cambia il risultato.

0 commenti:

Posta un commento