Italia-Ucraina 1-1: solo un pareggio per Mancini, in gol Bernardeschi e Malinovskiy

di STELLA DIBENEDETTO - L'Italia di Roberto Mancini rimanda ancora l'appuntamento con la vittoria che ormai manca da quattro mesi dopo l'ultima raccolta contro l'Arabia Saudita lo scorso 28 maggio. Allo stadio Ferraris di Genova, gli azzurri non vanno oltre l'1-1 contro l'Ucraina di Andrij Shevchenko. Alla rete di Bernardeschi risponde Malinovskiy.

Mancini sceglie il 4-3-3 e per un tridente senza un vero centravanti con Bernardeschi, Insigne e Chiesa mentre a centrocampo c'è il debutto di Barella accanto a Jorginho e Verratti. Il primo tempo è di stampo azzurro: gli uomini di Mancini dominano andando ben quattro volte vicino al vantaggio con Bernardeschi, Barella, Bonucci e Chiesa. Al 43', lo stadio Ferraris si commuove per il minuto di applausi dedicato alle 43 vittime del Ponte Morandi. I primi 45 minuti, così, terminano sul pareggio.

Nella ripresa, è ancora l'Italia a dominare il gioco cercando più volte il gol del vantaggio che arriva al 55' con un violento sinistro da fuori area di Bernardeschi . L'Ucraina, però, non si arrende e acciuffa il pareggio al 62' Malinovski. Una prova che soddisfa a metà Roberto Mancini che, in vista della sfida di domenica contro con la Polonia in Nations League, dovrà correggere qualcosa.

"Il risultato non arriva perché al momento non ci butta così bene - spiega il c.t. a fine partita ai microfoni di Rai Sport. Sulla sfida contro la Polonia aggiunge: "Vediamo. Abbiamo quattro giorni per recuperare e faremo del nostro meglio".

0 commenti:

Posta un commento