Roma, Fonseca si presenta: "Voglio giocatori motivati. Qui per vincere"


di STELLA DIBENEDETTO - Per la Roma, comincia finalmente l'era Fonseca. Il nuovo allenatore si è presentato alla stampa e a i tifosi in una conferenza stampa nel corso della quale ha toccato i temi più importanti: dal calciomercato fino alle motivazioni che l'hanno spinto ad accettare l'offerta giallorossa. Il tecnico portoghese che ha creduto nel nuovo progetto della Roma sin dai primi contatti, diversamente da Conte e Gasperini, non si nasconde e, pur consapevole delle difficoltà che dovrà affrontare, ammette di credere fermamente nella possibilità di poter regalare al popolo giallorosso una gioia.

"Voglio una squadra ambiziosa e motivata, che renda orgogliosa i tifosi e che ritorni subito a giocare in Champions League" - afferma Fonseca che, con due anni di contratto in tasca, spera di poter scrivere una pagina importante della storia della Roma - "Il presidente Pallotta non mi ha posto obiettivi. Dobbiamo tornare subito in Champions, ma sarà importante costruire una squadra, forte, ambiziosa e coraggiosa. Non sarà sempre possibile vincere, ma quello che dobbiamo fare è rendere comunque orgogliosi i tifosi. Solo così potremmo avvicinarci alla vittoria. Ho due anni di contratto e sono convinto che potremo vincere una competizione. Ne sono convinto".

Quella che si appresta a costruire per l'inizio della nuova stagione non sarà la Roma di Fonseca, ma sarà la Roma di tutti i giocatori e, soprattutto, dei tifosi: "Non sarà la mia Roma, ma di tutti. Sono molto motivato, vogliamo costruire una squadra ambiziosa e che renda orgogliosi i tifosi". 

Il capitolo più importante, naturalmente, è quello dedicato al calciomercato. Il tecnico portoghese ammette di voler trattenere i giocatori più forti, ma a patto che siano motivati e che dimostrino sul campo la voglia di continuare a lottare per la maglia giallorossa. Il riferimento, naturalmente, è a Zaniolo e Dzeko, due giocatori che Fonseca considera molto forti, ma con la consapevolezza di poterli perdere entrambi. "Io voglio che restino qui solamente i giocatori  felici, motivati e che hanno voglia di lottare per la Roma. È una condizione fondamentale quella di avere calciatori motivati e dediti alla causa del club" - ha spiegato il neo allenatore della Roma che, sui rumors che vorrebbero la squadra giallorossa vicina a Higuain, ha aggiunto - "Sono in totale sintonia con quanto detto da Petrachi. Non voglio però parlare di giocatori che non sono della Roma. È giusto parlare di chi è presente in questo momento".

Fonseca, dunque, parte con le motivazioni giuste: basterà per permettere alla Roma di riscattare una stagione deludente?

0 commenti:

Posta un commento