Europa League: beffa per la Roma, male la Lazio

(credits: As Roma)
di STELLA DI BENEDETTO - Nella terza giornata di Europa League, l’Italia sorride a metà per il pareggio della Roma e la sconfitta della Lazio rispettivamente contro il Borussia Moenchengladbach e il Celtic. Un risultato che sta stretto alla Roma e che ha messo in risalto la debolezza della difesa biancoceleste.

Allo stadio Olimpico, in piena emergenza infortuni, la Roma di Fonseca pareggia 1-1 con i tedeschi del Borussia. A sbloccare il risultato è Zaniolo che, al 32’ sfrutta la prima, vera occasione da rete: su corner di Veretout, Zaniolo, di testa, batte con Sommer che resta immobile scatenando la gioia dei propri tifosi. Nella ripresa la Roma alza i ritmi sfiorando il raddoppio sul finire della gara con Florenzi. La Roma sente comunque odore di vittoria, ma la beffa è dietro l’angolo. In pieno recupero i tedeschi conquistano un calcio di rigore che Stindl trasforma regalando ai suoi il pareggio.

Male, invece, la Lazio che, in Scozia, dopo l’iniziale vantaggio firmato da Lazzari, si fa rimontare dal Celtic che portano a casa la vittoria grazie a Christie e Jullien. Un risultato amato per la squadra di Inzaghi che, sin dai primi minuti di gioco, ha fatto fatica pur tenendo bene il gioco, almeno fino al pareggio degli avversari.

0 commenti:

Posta un commento