Serie A, Napoli-Juventus 2-1: Gattuso rialza la testa, Ronaldo non punge

(credits: Ssc Napoli)
di STELLA DIBENEDETTO - Vittoria importante per il Napoli che, al San Paolo, davanti al proprio pubblico, ha battuto 2-1 la Juventus grazie alle reti di Zielinski e Insigne. Gattuso trova così la seconda vittoria consecutiva dopo quella in Coppa Italia e sale a quota 27 punti scacciando via la crisi. Juve a +3 sull'Inter e a +5 sulla Lazio che, però, ha una partita in meno..

Sarri, per la partita contro la sua ex squadra, sceglie il tridente formato da Dybala, Higuain e Ronaldo che, però, non pungono per gran parte del match dando vita ad una prestazione insufficiente esattamente come quella dei compagni. Il match inizia con i primi fischi per Gonzalo Higuain esattamente com'era accaduto durante la fase del riscaldamento. Dei primi 45 minuti c'è poco da raccontare: il primo tempo regala poche emozioni con entrambe le squadre che faticano a trovare la rete tornando negli spogliatoi sullo 0-0.

Nella ripresa, però, il Napoli scende con più coraggio e il gol del vantaggio arriva al 18' quando Zielinski buca la rete con un pallone ribattuto da Szczsney respingendo un tiro dalla distanza di Insigne. Il raddoppio azzurro arriva all'86' con Insigne. Quattro minuti dopo, Cristiano Ronaldo accorcia le distanze, ma è troppo tardi per tentare di acciuffare il pareggio. Il Napoli, così, porta a casa tre punti preziosissimi.

0 commenti:

Posta un commento