Motogp. Valentino Rossi: "Se non sono competitivo, non voglio continuare"

Foto Ansa
"Da una parte è stato difficile prendere la decisione di smettere con il team ufficiale nel 2021, ma dall'altra parte non è stata una decisione difficile, dato che non voglio continuare se non sono competitivo" ha dichiarato il pilota della Yamaha, Valentino Rossi, dopo la presentazione della Yamaha 2020 in quello che sarà il suo ultimo anno con il team ufficiale.

"Per provare a restare al top, in qualunque sport, soprattutto quando non sei più molto giovane, hai bisogno di un grande sforzo, devi lavorare al massimo ogni giorno nella MotoGp moderna. Questo è quello che puoi fare se hai ancora motivazioni e gioia di correre: il risultato è l'aspetto più importante. Ho chiesto supporto alla Yamaha, hanno risposto positivamente se dovessi decidere di continuare dopo il Mondiale 2020. Il mio primo obiettivo è continuare a correre nel 2021. Abbiamo un team fantastico che è la Yamaha Petronas, hanno dimostrato di essere a un livello davvero alto, sono molto competitivi. Quindi, in caso di passaggio alla Petronas, non cambierebbe molto per me. Portare alla Yamaha Petronas tutto il mio team di collaboratori nel 2021? Non ne abbiamo ancora parlato, dipenderà molto anche dalla decisione di Quartararo riguardo il suo team, se deciderà di portare nel team ufficiale qualche componente, ma non ne abbiamo ancora parlato".

0 commenti:

Posta un commento