Coronavirus, il Barcellona riduce del 70% lo stipendio dei calciatori



di FRANCESCO LOIACONO - Il Barcellona ha comunicato di aver raggiunto con i propri calciatori l’accordo per la riduzione degli stipendi per l’emergenza Coronavirus. Gli ingaggi saranno ridotti del 70% da Marzo, cioè da questo mese, sino a quando terminerà lo stato di crisi in Spagna dovuto al Covid 19. 

Questo consentirà alla società spagnola di risparmiare diversi milioni di Euro e di pagare anche il 100% dei salari al personale non sportivo del Barcellona. Il capitano dei blaugrana Leo Messi e i suoi compagni di squadra, però, se il campionato di Serie A della Spagna che è sospeso fino al 3 Aprile dovesse riprendere presto, dovranno trovare con la società altri accordi per tornare a percepire l’intero stipendio.

Nella Serie A di calcio della Spagna dopo 27 giornate il Barcellona è primo in classifica con 58 punti. Resta in corsa verso lo scudetto il Real Madrid, che è secondo a 56 punti.

0 commenti:

Posta un commento