La Ginnastica Petrarca è pronta a vivere il ritorno in palestra


La Ginnastica Petrarca è pronta a vivere il proprio ritorno in palestra. La data fissata per la ripartenza è lunedì 15 giugno quando gli impianti di San Clemente e San Lorentino potranno nuovamente ospitare le attività dal vivo della società aretina che, in una prima fase, riguarderanno soprattutto gli agonisti dei settori Gold e Silver di ginnastica ritmica e artistica, oltre alle atlete della Gymnaestrada. 

La ripresa è stata fortemente voluta dal nuovo consiglio direttivo della Ginnastica Petrarca che ha studiato un dettagliato "Protocollo protezione Covid-19" che contiene linee guida e comportamenti per svolgere gli allenamenti nella tutela della salute di tecnici e atleti, con un dettagliato prospetto di percorsi di sicurezza igienico-sanitaria in linea con i decreti governativi e con le prescrizioni della Federazione Ginnastica d’Italia. "La nostra società - commenta il presidente Simone Rossi, - è stata tra le prime ad aver sospeso l’attività a marzo e ad aver anticipato i tempi della ripartenza con forme di allenamento on-line. Ne approfitto per ringraziare i tecnici per la riorganizzazione dei corsi in videoconferenza che ha permesso a centinaia di atleti di tutte le età di proseguire l’attività motoria. La ripresa e il lento ritorno alla normalità saranno ora previsti con lo stesso spirito di responsabilità: il protocollo stilato norma ogni comportamento e ogni fase dell’allenamento dall’entrata in palestra all’uscita, prevedendo regole ancor più rigorose di quelle prescritte dalla federazione su indicazioni dei Dpcm".

Il protocollo, convalidato da parere medico, prevede l’istituzione della figura dell’Addetto alle Operazioni di Vigilanza che, a volte identificato direttamente nel tecnico responsabile dei corsi, si occuperà della supervisione del rispetto delle regole e delle operazioni preliminari agli allenamenti. Ogni sessione prevederà la presenza in contemporanea di piccoli gruppi di atleti e di un tecnico per garantire il mantenimento delle distanze interpersonali, con i ginnasti che avranno poi a disposizione uno spazio individuale ben definito. L’allenamento in palestra, inoltre, continuerà ad essere affiancato e integrato dall’allenamento da casa attraverso strumenti di videoconferenza per garantire una preparazione continuativa nel rispetto di tutti gli standard di sicurezza per atleti, tecnici e famiglie. Questa ripartenza ha richiesto uno straordinario sforzo economico alla società per assicurare i percorsi richiesti per la sicurezza sanitaria, ma la scelta del consiglio direttivo è stata di farsi carico di tutti i costi come segnale di attenzione e di vicinanza a tante famiglie. "L’obiettivo - continua Rossi, - è di favorire una graduale ripresa dell’attività e, allo stesso tempo, di mettere in campo tutte le misure previste per la tutela della salute e per la prevenzione del contagio da Covid-19, muovendo un primo significativo passo che per il momento riguarderà un gruppo ristretto di atleti ma che speriamo quanto prima di ampliare anche a bambini e bambine dei corsi di base".

0 commenti:

Posta un commento