Atalanta-Real Madrid 0-1: beffa per i bergamaschi in 10

(via Atalanta Fb)
STELLA DIBENEDETTO - Beffa per l'Atalanta nella gara d'andata degli ottavi di finale di Champions League. La Dea cade in casa contro il Real Madrid che torna in Spagna con una vittoria arrivata nei minuti finali del match grazie alla rete firmata dal difensore mancino Mendy che ha battuto Gollini con un destro da fuori a giro. Un brutto colpo per la squadra di Gasperini che, in dieci uomini per ottanta minuti, cade pochi minuti prima del fischio finale.

Il Real Madrid espugna così Bergamo nonostante i numerosi infortuni. I nerazzurri, nonostante il blasone degli avversari, sono scesi in campo senza paura, ma l'espulsione di Freuler al 17’ ha condizionato il match. Gasperini, nonostante l'inferiorità numerica, ha continuato a giocare con coraggio, ma alla mezz'ora, Gasperini è stato costretto anche a rinunciare a Zapata per un fastidio muscolare.

Il Real, con un uomo in più, ha provato più volte a portare a casa la vittoria con Vinicius e Casemiro, ma la Dea è stata brava a chiudersi resistendo agli attacchi degli spagnoli. A quattro minuti dal novantesimo, con l'Atalanta che sentiva odore di un pareggio a reti bianche, la squadra di Zidane è riuscita a sbloccare il match portando a casa la vittoria con Mendy sul cui tiro a giro Gollini non arriva. A Madrid, l'Atalanta, senza Freuler squalificato, dovrà compiere un'ardua impresa per ribaltare il risultato e conquistare la qualificazione.

0 commenti:

Posta un commento