Locatelli qualifica l'Italia agli ottavi: da giocare per bene

(via Nazionale Italiana di Calcio Fb)

NICOLA ZUCCARO
- Due reti. Di cui una nel primo tempo, da centravanti di sfondamento su cross basso dalla destra, propiziato dal compagno di squadra nel Sassuolo Berardi e un'altra di sinistro nella seconda frazione di gioco. Sono gli indizi che per l'1-0 e 2-0 conducono a Manuel Locatelli che, richiamando per mezzo del suo cognome l'omonimo e noto spot pubblicitario ha fatto le cose per bene. Sì, fatte per bene. Perchè con Ciro Immobile, autore del 3-0 alla Svizzera, ha contribuito nella serata di mercoledì 16 giugno a qualificare l'Italia agli ottavi di finale con un un turno in anticipo rispetto alla tabella marcia che sarà completata domenica 20 giugno. 

Nella terza e ultima giornata del Girone A, gli azzurri alle ore 18, a Roma, affronteranno il Galles che a seguito del 2-0 inflitto alla Turchia è balzato al secondo posto. All'Italia basterà un pareggio. Ma l'insaziabilità manifestata contro gli elvetici dimostra che a questa Nazionale così cinica, concreta e sincronizzata negli scambi offensivi il punticino è poca cosa. E, dunque, se è vero che vincere aiuta a vincere, come dichiarato tempo fa dall'attuale CT Roberto Mancini, la terza vittoria diventa un diritto al cospetto della mediocrità di gioco sin qui espressa dalle altre rappresentative, e un dovere morale nei confronti degli italiani che vedono nella squadra azzurra, il simbolo della rinascita post-pandemica. 

Due punti cardinali dai quali si dovrà ripartire per riconquistare un Europeo che manca all'Italia da 53 anni.

0 commenti:

Posta un commento