Calcio. Serie B: il Frosinone cade a Bari

di NICOLA ZUCCARO. Si gioca bene e si perde. Si gioca male e si vince. Delle due trame che contraddistinguono un partita di calcio, la seconda, è quella che ha fatto al caso del Bari nel big match della trentesima giornata, disputatosi nel pomeriggio di sabato 11 marzo al San Nicola e che ha opposto il Bari al Frosinone. Sconfiggere la già Capolista della Serie B 2016-17 è una di quelle imprese che, come nel caso dei galletti, reduci dalla sconfitta di Chiavari contro l'Entella, oltre a restituire il morale, consente sopratutto di ottenere 3 punti preziosi per la risalita verso le prime quattro posizioni della graduatoria. Ma, durante i 90' anche l'occhio vuole la sua parte, poichè, la pregevole inzuccata di Furlan su cross di Daprelà per la rete del definitivo 1-0, non è bastata a cancellare una prestazione poco convincente degli uomini di Colantuono, apparsi lenti nell'impostazione della manovra offensiva e impacciati in difesa, tanto da costringere Micai a dover togliere le castagne dal fuoco in più di una circostanza e dinanzi ad un Frosinone che per la capacità di impensierire, avrebbe forse meritato il pareggio. Un aspetto, quest'ultimo, rimarcato in sala stampa anche da Pasquale Marino che sarà costretto a sperare nel passo falso dell'Hellas Verona (impegnata alle 20.30 del 13 marzo contro l'Ascoli al Bentegodi nel posticipo del trentesimo turno) per conservare il secondo posto, alle spalle della Spal, momentaneamente in vetta, in virtù del 2-1 casalingo rifilato al Cesena.

0 commenti:

Posta un commento