Calcio. Spalletti: "L'obiettivo dell'Inter è entrare nelle prime quattro posizioni"

MILANO - "È importante lavorare per crearsi una situazione migliore da quella che si ha. Vogliamo prima di tutto essere una squadra e di conseguenza concentrarci sulla classifica, che è la cosa fondamentale. Lavoriamo per conoscere meglio la squadra e i giocatori, questo periodo serve a conoscere più in profondità alcuni elementi che non conoscevo del tutto. Da loro dobbiamo ricevere il miglior segnale per essere una squadra differente" ha dichiarato Luciano Spalletti mentre parla della 'sua' Inter, che nella tournee estiva a Singapore sta lentamente prendendo forma.

"Questi giocatori devono fare meglio dell'anno scorso. Dal mercato potrà inserirsi qualcuno capace anche di tirare fuori di più dai compagni, ma le cose a posto le dobbiamo mettere con le nostre forze. L'obiettivo è entrare nelle prime quattro posizioni, senza dimenticare i movimenti delle altre squadre: siamo l'Inter e di conseguenza dobbiamo avere aspirazioni forti per una squadra forte. Le voci sui calciatori dell'Inter ci sono e ci saranno perché abbiamo grandi giocatori. C'è un disegno tattico del quale bisogna tenere conto, alcune partite necessitano qualcosa di diverso perché in alcuni momenti magari non si trova lo spunto giusto e bisogna essere pronti a cambiare. Quando si lavora per l'Inter bisogna accettare anche le pressioni ed essere bravi a conviverci, gestendo sia le vittorie che le sconfitte. Vivo tutti i giorni allo stesso modo, 24 ore per migliorarmi e migliorare la squadra. Perisic lo consideriamo un giocatore su cui puntare. Se una società ci soddisferà al 100% nel sostituirlo, il club lo valuterà. Per il momento non è così. Ora arrivano le partite con Bayern e Chelsea: ce la andremo a giocare sempre contro tutte. Mi aspetto che la mia squadra sia nelle condizioni di poter mirare a fare bene, dobbiamo pensare di essere in competizione con queste squadre nel prossimo futuro. I complimenti di Conte fanno piacere, abbiamo un ottimo rapporto e lui ha grandi qualità. Il calendario: abbiamo avuto la conferma anche di altre squadre che possono accorciare il gap che c'è ad oggi con la Juventus. Sarà il tempo a dire chi lavora nella maniera corretta per aspirare a quelle quattro posizioni, ma noi vogliamo esserci".

0 commenti:

Posta un commento