Cristiano Ronaldo respinge l'accusa di stupro: "E' un crimine abominevole, ho la coscienza pulita"

Arriva la ferma smentita da parte di Cristiano Ronaldo alle accuse di stupro: "E' un crimine abominevole, mi rifiuto di alimentare uno show mediatico creato a mie spese". Dopo la straordinaria prestazione offerta nell'ultima sfida di campionato contro il Napoli, Cr7 ha voluto fare chiarezza sulle accuse mosse nei suoi confronti da Kathryn Mayorga riguardo delle presunte violenze avvenute nel lontano 2009.

Intervenuto sul proprio profilo 'Twitter', Cristiano ha spiegato la sua posizione: "Respingo fermamente le accuse mosse contro di me. Lo stupro è un crimine abominevole che va contro tutto ciò che sono e ciò in cui credo. Mi rifiuto di alimentare lo show mediatico creato da persone che si vogliono promuovere a mie spese. La mia coscienza pulita mi consente di aspettare con tranquillità i risultati di ogni indagine".

0 commenti:

Posta un commento