Il Milan risorge e la Lazio crolla: Europa League sorride a metà alle italiane

di PIERO CHIMENTI - Il Milan vince in remuntada nella sua prima uscita casalinga in Europa League contro l'Olympiakos, in una rimonta costruita nella ripresa dopo essere passata in svantaggio nel primo tempo con Guerrero al 14' che incorna di testa superando Reina. Il pareggio arriva al 70' con Cutrone che trasforma in gol un cross dalla sinistra di Rodriguez. Al 76' il sorpasso è servito con Higuain che, servito da Calhanouglu, supera il portiere Sà col mancino. È ancora il turco rossonero ad ispirare la via del gol, imboccando Cutrone al 79' con un passaggio teso che il bomber deve solo appoggiare in rete.

Crolla in terra tedesca la Lazio che capitola 4-1 contro Eintracht Francoforte. I tedeschi trovano al 4' il vantaggio con Da Costa su cross da corner di De Guzman; il pallone dopo aver colpito la traversa entra in rete. Il pareggio di Paolo arriva al 23' con un azione condotta da Immobile e Correa che premia l'inserimento di Parolo. Il crollo biancoceleste inizia al 28' con Kostic che trafigge Proto e si conclude nel recupero del primo tempo con l'espulsione di Basta per seconda ammonizione.

La Lazio prova a riorganizzarsi ma al 52' Jovic trafigge i capitolini con un pallonetto che punisce Proto in uscita. Qualche minuto più tardi ed il tecnico Inzaghi si trova con 9 uomini in campo con l'espulsione di Correa per fallo da dietro su De Guzman, mentre sul finale di partita Da Costa realizza il 4-1 ad una Lazio ormai inerme.

0 commenti:

Posta un commento