Salvini: "Nuove iniziative per contrastare la violenza negli stadi: più potere agli steward"

ROMA - "Per contrastare la violenza negli stadi, stiamo studiando diverse iniziative, a partire dagli steward ai quali vogliamo dare maggiore potere e maggiore responsabilità all'interno degli stadi, fino alle squalifiche a vita per chi si macchia di violenze dentro e fuori dagli stadi" ha dichiarato il ministro dell'Interno Matteo Salvini ai microfoni di Radio Radio.

"Lunedì - prosegue Salvini - farò una riunione dell'Osservatorio con tutti i protagonisti del mondo del calcio a proposito delle violenze. Se saranno presenti anche gli ultras? Stiamo ragionando con le società, che hanno rapporti con oltre cento tifoserie pacifiche e organizzate, su come e da chi far rappresentare una componente fondamentale del calcio che è il tifo organizzato, colorato, colorito, con qualche sfottò ma che rifiuta sempre e comunque la violenza. Chi alza le mani non deve più entrare negli stadi. Parlo dei tifosi, anzi dei delinquenti perché se vai in giro con un coltello o un bastone non sei un tifoso, ma parlo anche dei tesserati perché nel 2018 sono finiti al pronto soccorso 300 arbitri. Chi alza le mani non deve più far parte del mondo del calcio per il resto della sua vita. Se cominciamo a colpirne qualcuno, altrettanti capiranno che aria tira", conclude Salvini.

0 commenti:

Posta un commento