Calcio. Serie C: il Bisceglie perde 3-2 ai rigori in casa con la Lucchese nel ritorno dei play out e retrocede in serie D

di FRANCESCO LOIACONO - Nel ritorno del secondo e ultimo turno dei play out di serie C il Bisceglie ha perso 3-2 ai rigori in casa contro la Lucchese ed è retrocesso in serie D. Nel primo tempo i pugliesi insidiosi. Un colpo di testa di Triarico è stato respinto con le mani dal portiere Falcone. Un destro di Starita ha visto la deviazione in corner del difensore Lombardo. Una conclusione di Triarico su punizione ha sfiorato la traversa. Una girata al volo di Djoulou è terminata fuori.

Nel secondo tempo il Bisceglie è passato in vantaggio. Mauri ha involontariamente deviato il pallone nella propria rete su un calcio d’angolo battuto da Triarico. I toscani in contropiede. Un tiro di Lombardo è stato neutralizzato con i pugni dal portiere Vassallo. Necessari i tempi supplementari poiché all’andata vinsero i toscani 1-0 in casa. Nessun gol nell’extra time. Per cui sono stati decisivi i rigori. Per il Bisceglie determinante l’errore di Longo che ha incredibilmente tirato alto.

Per i toscani fondamentale il rigore segnato da Zanini. I pugliesi retrocedono in serie D dopo due anni. I toscani si salvano, restano in serie C. Festa per i tifosi della Lucchese a fine partita, delusione per i supporters del Bisceglie. I pugliesi cercheranno di ritornare in serie C nella prossima stagione.

0 commenti:

Posta un commento