Nazionale: vado controcor-rete


di ALESSANDRO NARDELLI - Ieri la nostra Nazionale di calcio ha letteralmente travolto l'Armenia. E quindi? Ho il timore di vedere l'Italia affrontare squadre come la Spagna, la Francia, lo stesso Belgio. Sono sicuro che le figure che farebbero gli azzurri sarebbero barbine. E non illudano i recenti risultati, in quanto, finora, abbiamo giocato solo contro squadre minori.

Paragonare Roberto Mancini ad Azeglio Vicini mi strappa una risata, in quanto questa Nazionale non è neanche lontanamente paragonabile a quella di Italia '90. E si sa, Roberto Mancini ha vinto solo con una grande squadra come il City all'ultima giornata, o senza avversari credibili, e con Ibra in squadra (cosa non da poco, in quanto vinceva le partite da solo, anche da infortunato) in Italia.

Tra l'altro, lo stesso Vicini di cui Mancini disse "Un cieco in panchina" o "Non è mai stato un cuor di leone".

Infine, le operazioni simpatia non hanno mai prodotto nulla di buono (Il trio Cobolli, Blanc e Secco insegnano).

0 commenti:

Posta un commento