Il ruolo delle donne nelle trasmissioni televisive di calcio

di FRANCESCO LOIACONO - Le donne dagli anni ottanta hanno un ruolo importante nelle trasmissioni televisive di calcio, sia come conduttrici che come vallette. La giornalista Cristina Parodi iniziò la sua carriera in tv conducendo “Calcio Mania” insieme al giornalista Maurizio Mosca su Odeon Tv. La showgirl Alba Parietti, negli anni novanta, ha presentato, insieme al giornalista Massimo Caputi “Gala Goal” su Tele Montecarlo. Era famosa perché conduceva molto spesso questo programma seduta su uno sgabello.

L’ex nuotatrice Novella Calligaris fu valletta di Aldo Biscardi al “Processo del Lunedì” su Rai Tre. Luisa Corna, prima di diventare cantante e ora attrice di un musical sui pirati in teatro, è stata valletta a “Controcampo” su Italia Uno, dove si sono alternate come vallette anche Martina Colombari, Cristina Chiabotto, Elisabetta Canalis e Alessia Ventura. Simona Ventura e Maria Teresa Ruta hanno presentato “La Domenica Sportiva” su Rai Due.

Presentano molto spesso Sky Sport 24 le giornaliste sportive Sara Benci, Marina Presello, Cristiana Buonamano, Federica Masolin, Roberta Noè e Federica Lodi. Diletta Leotta ha condotto su Sky Sport il programma di calcio sulla Serie B due stagioni fa. Poi la scorsa stagione è passata a Dazn dove fa l’inviata sui campi di Serie A dove si giocano gli anticipi del sabato sera e conduce il programma “Diletta Gol”. E’ fidanzata col pugile Daniele Scardina detto “King Toretto”, e potrebbe partecipare come valletta dal 4 all’8 Febbraio al “Festival di Sanremo”.

Elenoire Casalegno è stata valletta di Raimondo Vianello a “Pressing” su Italia Uno. Oltre alla Casalegno si sono alternate, come vallette in questo programma, anche Antonella Elia e Miriana Trevisan. Michela Persico, fidanzata del difensore della Juve Rugani, ha presentato il Processo del Lunedì su 7 Gold.

0 commenti:

Posta un commento