Covid-19: il Governo sospende la Serie A e gli eventi sportivi fino al 14 giugno


FRANCESCO LOIACONO - La Serie A non potrà riprendere il 13 Giugno. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte oggi ha emanato un DPCM, un decreto che sospende tutti gli eventi sportivi fino al 14 Giugno. Il decreto Conte proibisce la ripartenza della Serie A il 13 Giugno, e sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici e privati. Questo per consentire la graduale ripresa delle attività sportive ed evitare la diffusione dei contagi del Covid 19.

Gli allenamenti individuali e di squadra sono consentiti rispettando le norme di distanziamento sociale, a porte chiuse. Ma poiché per il momento non ci sono le condizioni di sicurezza necessarie per salvaguardare la salute e garantire la sicurezza per calciatori, allenatori e dipendenti delle società sportive, tutti gli eventi sportivi, compreso il Campionato di Serie A, sono sospesi fino al 14 Giugno.

La Federcalcio e la Lega Serie A hanno presentato al CTS, il Comitato Tecnico Scientifico del Governo, un nuovo protocollo sanitario che chiede tamponi periodici per i calciatori, nessun ritiro, o in alternativa il ritiro di una sola settimana per i calciatori nei centri sportivi di allenamento a porte chiuse, e nel caso in cui un calciatore dovesse risultare positivo al Covid 19, la quarantena di due settimane solo per il calciatore, e non per tutta la squadra. Il Campionato di Serie A potrebbe riprendere il 20 Giugno, a meno che il Governo non stabilisca una deroga al decreto.

0 commenti:

Posta un commento