La Serie A si ferma a 18 reti

(Getty via Juventus Fb)
NICOLA ZUCCARO - Dopo la valanga di reti delle prime 6 giornate, il settimo turno della Serie A 2020-21 registra il minimo stagionale per i 18 gol realizzati. A determinare questo calo, lo 0-0 che ha deciso tre gare importanti per gli equilibri di classifica. In ordine cronologico, il primo dei tre pareggi a reti bianche è pervenuto da Reggio Emilia nella serata di venerdì 6 novembre, con il Sassuolo che, pur bloccato sullo 0-0 dall'Udinese, conserva il secondo posto in classifica per le frenate delle inseguitrici Juventus, Atalanta e Inter.

Il secondo pari senza reti è stato registrato all'Olimpico di Torino, dove nel pomeriggio di domenica 8 novembre il Toro non è riuscito a prevalere sul Crotone nello scontro diretto per la salvezza. Il terzo pareggio a reti bianche della settima giornata è pervenuto da Parma. Al Tardini, i ducali sono riusciti a inchiodare sullo 0-0 una Fiorentina che per la crisi di risultati potrebbe subire un cambio nella sua guida tecnica. Al posto di Beppe Iachini, sulla panchina viola potrebbe sedere alla ripresa del campionato, dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali, l'ex CT dell'Italia Cesare Prandelli.

0 commenti:

Posta un commento