Serie B, Trapani-Bari: sfida dal ricordo "sintetico" 

di NICOLA ZUCCARO. Vedi il Provinciale di Trapani e poi ripensi. E' la traccia di un tema che, parafrasando il titolo di una celebre pellicola cinematografica, il Bari dovrà eseguire dopo il fischio di inizio del Sig. Manganiello, previsto per le ore 15.00 di sabato 18 marzo. Ripensare al passato per un Bari che dovrà tornare a vincere lontano dal San Nicola, potrebbe far bene agli uomini di Colantuono, se Christian Galano, uno dei reduci della " Meravigliosa Stagione Fallimentare " riuscirà nelle ore che separano dal confronto coi siciliani, a rendere un efficace testimonianza di quel 4-3. risalente al 29 marzo 2014 e dal quale partì la leggendaria " remuntada " risalente al Campionato 2013-14. 

Ripensare non solo al passato remoto ma anche a quello recente, nel quale il Bari non ha brillato sul sintetico. Sul manto in erba artificiale i galletti hanno ottenuto appena 1 punto (a Cesena l'11 febbraio) e una sconfitta. Quest'ultima nella precedente trasferta di Chiavari dove lo scorso 5 marzo il Bari è stato piegato dall'Entella per 2-0. Ma il sintetico non dovrà rappresentare l'alibi per una eventuale sconfitta poichè, come testimonia il Ko in casa del Cittadella, al Bari targato Colantuono, manca la cattiveria ; ovvero quella dote che in una B cinica, resta l'elemento decisivo per risalire in classifica. Il Bari ci riuscirà ? La risposta, senza retorica, va al campo. La parola andrà, invece, a Michele Salomone che, con il racconto di Trapani-Bari, taglierà il traguardo della Radiocronaca numero 2.000. 

0 commenti:

Posta un commento