Calcio. Serie B: febbre da 38 reti nel turno n°11

di NICOLA ZUCCARO - L'undicesimo turno di Serie B consegna alle statistiche 38 reti; il numero più alto in questo primo scorcio della stagione 2017-2018. Gran parte delle segnature, nella serata di martedì 24 ottobre, hanno contribuito a ridisegnare la classifica in alto come in basso. Per quest'ultimo segmento si registrano le vittorie importanti dell'Ascoli (3-1 al Del Duca allo Spezia del debuttante Gilardino) e del Cesena che, espugnando il Curi con un sonoro 3-0 ai danni del Perugia, provoca la sollevazione dalla panchina dei Grifoni del tecnico Giunti. A perdere contatti con i quartieri alti della classifica è anche il Bari.

Nell'anticipo del secondo turno infrasettimanale della B 2017-18 i galletti, per le solite amnesie difensive, escono sconfitti dal Rigamonti di Brescia per 2-1, consentendo così alle Rondinelle guidate da Pasquale Marino, di interrompere la serie negativa dei risultati, durata per tre giornate. Ben definito è invece il quadro ai vertici della graduatoria, con l'Empoli che in virtù del 3-1 interno sul Pescara precede a 20 punti e di una sola lunghezza il Frosinone.

La compagine ciociara è riuscita a ottenere la sua prima vittoria nel suo nuovo stadio (il Benito Stirpe) superando in rimonta la Ternana per 4-2. Un successo che le ha consegnato il temporaneo secondo posto con 19 punti. I gialloblu di Moreno Longo precedono - anch'essi di 1 punto - il Palermo che, corsaro a Carpi per 3-1, si piazza al terzo posto.

0 commenti:

Posta un commento