Calcio. Allegri: "In Champions è tutto aperto: possiamo passare il turno"

TORINO - "Una squadra come la Juve non può perdere due volte per i numeri che ha a disposizione. Al momento è una squadra da quarto posto per quello che ha espresso. Tutti, dall'allenatore al magazziniere abbiamo voglia di arrivare fino in fondo, a vincere questo benedetto settimo scudetto di fila che sarebbe storico" ha dichiarato l'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, alla vigilia della sfida di Champions contro il Barcellona.

"Il modulo dipenderà da come ci muoviamo in fase difensiva e offensiva. Abbiamo perso due gare in campionato e analizzando la prima parte della stagione dobbiamo migliorare la fase difensiva perché abbiamo preso troppi gol. Non si parla solo di sistema di gioco ma da chi si mette in campo. Dybala titolare? Ha 23 anni che sta crescendo, è partito facendo tanti gol e poi ha avuto un calo che però sono solo momenti di crescita. Messi e Dybala possono giocare insieme? Messi è esplosivo, Dybala è aerobico. Hanno differenze fisiche. Se possono giocare insieme non so. Juve non reattiva? Nel calcio contano i risultati e non le prestazioni. C'è mancato quello domenica. Dobbiamo essere più reattivi, ma la Juve non ha grandi problematiche, ha fatto 37 gol e subiti 14, ci vuole equilibrio. In questo periodo la Juve ne ha sempre combinata qualcuna, poi si è sempre ripresa. Il Barca in 14 partite ha subito solo 2 gol, e segnati 22. Hanno un grande equilibrio, difendono bene e sarà ancora più difficile. E' ancora tutto aperto, possiamo passarlo il turno. Possiamo crearci i presupposti per arrivare in finale. Intanto passiamo il girone e poi ci penseremo a marzo".

0 commenti:

Posta un commento