Calcio. Spalletti: "L'Inter sa scegliere i momenti in cui colpire e dare il massimo"

MILANO - "La squadra sa scegliere i momenti in cui colpire e dare il massimo. Difficoltà non ce ne sono, ormai abbiamo a che fare con delle squadre che ambiscono tutte a fare dei record, siamo protagonisti in un'alta classifica che però è cortissima" ha dichiarato il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, alla vigilia dell'anticipo di campionato con il Cagliari.

"Dobbiamo avere della ambizioni, ma per farlo dobbiamo essere costanti. Vogliamo arrivare al punto in cui non si può più tornare indietro, per essere così una squadra tosta, forte e di mentalità. Ora il nostro motto è che bisogna giocare senza tregua sempre, senza abbassare mai la guardia. Il Real Madrid vuole Icardi? E chi non lo vuole? Per me lo vogliono tutti, se mi dovessi preoccupare lo sarei eternamente. Lo vedo totalmente innamorato dell'Inter, e lo percepisco quando gli parlo. Città, compagni, società e tifosi sono tutte cose a cui è attaccato in maniera fortissima. La cosa più semplice da fare è chiedergli se vuol restare per sempre, lui risponderebbe 'perché solo per sempre?' Da questo punto di vista dormo sonni tranquilli. Tutti ci ringraziano e ci dicono che stiamo facendo un bel campionato perché non abbiamo mai perso, ma io mi domando perché non abbiamo sempre vinto. Se i risultati saranno ancora questi, nessuna può restare comoda e rimanere sul divano di casa: basta un risultato buttato via e ti ritrovi quinta, se le squadre di vertice continueranno a vincere così si alzerà l'asticella dei punti per vincere il campionato".

0 commenti:

Posta un commento