Olimpiadi Pyeongchang 2018. Malagò: "Ci impegniamo a disputare un'Olimpiade da protagonisti"

ROMA - "Ci impegniamo, signor Presidente, ad andare in Corea per disputare un’Olimpiade da protagonisti, per cercare di vincere sul campo contro i nostri avversari e fuori con i nostri comportamenti. Vogliamo essere un simbolo positivo per il Paese, facendoci interpreti e messaggeri dei suoi precisi insegnamenti e dei suoi puntuali incoraggiamenti" ha dichiarato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, rivolgendosi al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, in occasione della cerimonia di consegna al Quirinale del tricolore ai portabandiera azzurri ai Giochi invernali di Pyeongchang 2018.

"Gli atleti qualificati alle Olimpiadi invernali sono 130, una cifra che ci fa stabilire il nuovo record assoluto di partecipazione per un’Olimpiade invernale fuori fuori dai nostri confini. In rappresentanza di tutti gli atleti, la portabandiera Arianna Fontana, una campionessa seria, professionale, dal carattere deciso ma anche di grande umanità. Arianna è un’atleta corretta e allo stesso tempo sempre pronta ad un sorriso. Quello che ci dovrà accompagnare nel nostro lungo viaggio verso la Corea. Questa volta andiamo in un Paese che ha una differenza di fuso orario di otto ore. Non vogliamo rovinare le sue notti però, quando può, ci guardi perché per lo sport italiano è motivo di orgoglio sapere di essere seguiti passo dopo passo, gara dopo gara, dall’uomo che più di ogni altri rappresenta l’unità del Paese. Non le possiamo garantire vittorie certe, ma le promettiamo che lo sport è pronto e preparato per dare all’Italia ancora gioie ed emozioni, coltivando la non segreta speranza di ritornare qui da Lei con tante medaglie al collo da festeggiare insieme".

0 commenti:

Posta un commento