Calcio. Spalletti: "Lavoro per restare all'Inter il più a lungo possibile"

MILANO - "L’ottimo precampionato e l’esaltante partenza di campionato mi hanno dato modo di provare subito l’entusiasmo dei nostri tifosi, un calore travolgente che in un attimo ti tinge di nerazzurro da capo ai piedi" ha dichiarato l'allenatore dell'Inter Luciano Spalletti in un'intervista rilasciata al corriere dello Sport.

"Vedere i nostri tifosi sofferenti e preoccupati per i risultati di questo periodo è un qualcosa che mi fa veramente stare male e allo stesso tempo mi carica tantissimo perché sento fortemente di voler a ogni costo il bene di questa squadra. In questi 7 mesi ho avuto la possibilità di vedere le cose da dentro e di conseguenza di capire ancora meglio tutte le situazioni. Potremmo dire che è come quando devi ristrutturare una casa: viene fatta un’analisi, una stima dei lavori da fare basandosi molto sull’esperienza, ma è solo a lavori in corso che capisci quali sono tutti gli interventi precisi da fare. Le maggiori difficoltà nascono dai continui paragoni con i problemi degli anni precedenti che portano a pensare che non ci si possa far niente se non aspettare che sia passata la tempesta. Quando invece noi avremmo bisogno di reazioni forti e immediate. Frenavo quando eravamo primi, ancora di più adesso quando qualcuno pensa che siamo tutti da buttar via. Ho una conoscenza profonda delle persone che compongono questa società e posso dirvi che l'unico loro obiettivo è il bene dell'Inter. Lavoro ogni giorno con il massimo impegno per poter restare all’Inter il più a lungo possibile, magari raggiungendo anche qualche risultato importante".

0 commenti:

Posta un commento