Serie B: Morra castiga il Bari, ma c'è subito lo Spezia

di NICOLA ZUCCARO - E' il 92' di Bari-Vercelli quando il secondo dei 5' minuti di recupero concessi dal sig. Balice si rivelerà fatale per i biancorossi. Morra, dopo aver castigato i galletti nel confronto dell'andata, si ripete, sfruttando un'incertezza della difesa barese per il definitivo 2-2. Il secondo consecutivo per i piemontesi, preceduto dal recupero con il Cesena e che conferma la Pro Vercelli una delle squadre corsare della cadetteria, al cospetto di un Bari apparso - nel pomeriggio di sabato 10 marzo - piuttosto impacciato nella sua retroguardia.

A testimoniarlo, non solo la rete di Morra, ma anche il momentaneo 1-0 degli ospiti, firmato da Ghiglione al 40'. Due reti subìte per tempo che documentano di un regresso della difesa, affidata ad un Micai, apparso titubante negli anticipi e di un attacco che ha faticato nel sfondare l'area di rigore vercellese. Non è bastato affidarsi al solito Galano (apparso poco incisivo nelle sue conclusioni dalla distanza) e al solito Brienza, autore del provvisorio 2-1 che ha mandato in visibilio i circa 12.000 spettatori presenti sugli spalti del San Nicola.

Il tempo del rammarico e dei mea culpa per questo passo falso sul terreno amico è però (purtroppo o per fortuna) breve, perché si tornerà sullo stesso, già martedì 13 marzo, quando il Bari recupererà con lo Spezia, la gara rinviata per neve, lo scorso 27 febbraio. I liguri, reduci dall'1-1 in rimonta al Picco contro la Ternana, rappresentano un avversario altrettanto ostico, alla pari dei piemontesi. Non resta che far tesoro delle amnesie difensive e di riproporre un tridente più affidabile, per risalire di qualche posizione nella griglia dei playoff. 

0 commenti:

Posta un commento