Calcio. Marotta: "Questo è stato lo scudetto più difficile: andremo avanti con Allegri"

TORINO - "Questo è stato lo scudetto più difficile" ha dichiarato l'ad della Juventus, Beppe Marotta, ai microfoni di 'Radio Anch'io Sport' su RadioUno.

"Ma quando le difficoltà sono tante si assapora meglio, ha un gusto migliore. Era importante dimostrare di essere vincenti anche quest'anno con l'introduzione della Var e ci siamo riusciti. Sin dall'inizio avevamo detto che eravamo favorevoli alla Var, che non elimina tutti gli errori ma la gran parte. La perfezione non esiste nel calcio sotto il profilo arbitrale ma la Var è uno strumento che ci può aiutare a eliminare tanti errori. Secondo me andrebbe modificato un po' il protocollo, ci sono aspetti che andrebbero valutati meglio. Sono favorevole all'estensione della Var ad altre situazioni nell'ambito dei 90' ma è da valorizzare di più anche la centralità del giudice di campo. Allegri è stato bravo a gestire le presenze dei giocatori e l'aspetto della comunicazione con i giocatori stessi. Al di là dell'aspetto formale del contratto, che è molto relativo, il rapporto ha funzionato al massimo e l'auspicio è che possa continuare. Avremo un confronto con lui quanto prima per valutare il futuro ma è una valutazione che dipende anche dal suo sentimento, dal suo stato d'animo. Da parte nostra c'è tanto ottimismo. In questi anni è mancata solo la Champions, qualcosa di imponderabile, che vediamo sempre vicina ma non riusciamo mai a cogliere, ad alzare. È normale che l'obiettivo principale è la vittoria della Champions ma in quel campo le difficoltà sono superiori rispetto alle competizioni internazionali. Resta comunque un obiettivo e lo riproporremo immediatamente quando si aprirà la nuova stagione. Arrivare in finale di Champions è un'impresa straordinaria, noi lo abbiamo fatto due volte in tre anni e a chi dice che in Italia vinciamo perché non c'è più competitività ricordo che siamo andati molto avanti anche nella competizione più importante al mondo. Per quel che riguarda il mercato, Perin è un portiere ottimo ma non ci siamo addentrati, abbiamo fatto solo delle valutazioni e siamo lontani da una trattativa vera e propria. Vogliamo comunque due portieri di ottimo livello".

0 commenti:

Posta un commento