Iron Bike: alla Calanchi Bike di domenica 6 maggio Pacco Gara e Pasta Party per tutti

MONTALBANO JONICO (MT). Fervono i preparativi nella città dei Calanchi per ospitare la quinta tappa dell’Iron Bike 2018. La Calanchi Bike, giunta alla quarta edizione, si disputerà domenica 6 maggio nella città di Domenico Pozzovivo, il professionista lucano del team Bahrain Merida che da domani sarà impegnato con il Giro D’Italia. Ad organizzarla è il suo fun club ufficiale, la ASD MontalBike, che in questi giorni ha ultimato l’allestimento del percorso e soprattutto dell’accoglienza in paese, caratterizzato dalla riserva naturale dei Calanchi e dalla celeberrima ospitalità dei lucani.

Due le grandi novità: come da tradizione della MontalBike, infatti, sia il pacco gara che il pasta party sarà offerto a tutti i partecipanti, entrambi già compresi nella quota di iscrizione o di abbonamento.
Caratterizzato da fondo argilloso, pietrisco e strade battute, il percorso della quarta edizioni della Calanchi Bike comincia con un lancio di 800 metri su strada asfaltata. Seguono due strappetti di 50-100 metri necessari a fare la giusta selezione per poter imboccare la prima discesa. Tra i punti difficili si segnala la prima salita che si incontra all’ingresso della zona boschiva, qualche discesa con fondo di pietrisco (attenzione alle vibrazioni!).

Particolare attenzione va dedicata alle altimetrie. Il percorso dell’edizione 2018, prettamente sterrato, ad eccezione della sola salita finale in asfalto di 4 km (12 scenografici tornanti con pendenza media del 7% e dislivello di 210 metri), presenta dieci strappi con una lunghezza compresa tra i 700 e i 1200 metri. Un vero e proprio mini “Giro delle Fiandre” sui Calanchi lucani. Le punte massime arrivano al 25% e sono il preludio a ben 3 single-track (tecnici, richiedono concentrazione) e discese veloci, segnalate con dovizia di particolari da parte dello staff della MontalBike.

Previsti 5 punti ristoro, composti da acqua e Sali, tutti alla fine delle principali salite. Uno verrà allestito prima dell'uscita sui tornanti asfaltati, giusto in tempo per preparare lo sprint finale. Nei punti ristoro il ciclista potrà scegliere se prendere i bicchieri o direttamente le bottigliette da 500 ml.
Per tutti i partecipanti sarà allestito un pasta party lungo le vie del paese, composto da pasta party, penne al sugo, mozzarella, tonno, pomodori all'insalata, panino, frutta. Gli ingredienti giusti per rigenerarsi dopo le scariche di adrenalina in gara.

Molto ricche le premiazioni, composte in larga misura da prodotti dell’enogastronomia locale e di articoli tecnici per i ciclisti. Per esempio i primi di categoria riceveranno olio locale, marmellate Bio Orogel, occhiali Focus, taralli, scorzette, vino, gadget della Navigare. Per il podio assoluto previsti anche altri premi e per il vincitore assoluto della gara Ubi Banca riserverà un premio speciale.
C’è la possibilità di alloggiare nei B&B di Montalbano Jonico o nell’area camper attrezzata presso il Kartodromo Don Paolo.

Le iscrizioni sono aperte a questo link sul portale dei cronometristi Icron.it. Inoltre tutti gli atleti tesserati presso la FCI, Federazione Ciclistica Italiana, sono tenuti tassativamente (pena l’esclusione dall’elenco dei partenti) ad effettuare l’iscrizione sul portale federale “Fattore K”. Tale obbligo vale sia per i cicloamatori che per gli agonisti.

La quota di iscrizione, per i soli cicloamatori non abbonati, è fissata in € 25,00 a cui aggiungere il costo del chip di cronometraggio (€ 5,00 da versare in loco). La stessa quota è prevista per i cicloturisti non tesserati, che prenderanno il via sul percorso non competitivo ad essi dedicato.

Per gli accompagnatori sarà aperto il museo-centro visite, situato lungo la via del pasta party, un’occasione da non perdere per comprendere a pieno le particolarità dei Calanchi. «Gli accompagnatori potranno anche visitare il belvedere sito a pochi metri dalla partenza – spiega l’organizzatore Domenico Malvasi - e sarà possibile effettuare una escursione nelle due “Appiett”, i tratturi usati dai nostri nonni per accedere ai loro poderi, oggi usati come sentiero ideale delle escursioni per visionare tutti i reperti archeologici presenti sul territorio».

La Riserva Dei Calanchi di Montalbano Jonico si presta perfettamente a una gara di Mountain Bike, con il ripetuto alternarsi di paesaggio calanchivo e macchia mediterranea, nonché di aspre carrettiere e veloci e ventilate discese brecciate. L’elemento geologico che predomina è l’argilla, ch può incontrarsi polverosa come anche leggermente scivolosa nella stessa giornata, in base alle ombre della boscaglia e all’umidità dell’aria.

Su tutto il paesaggio si erge la monumentale Tempa Petrolla, monolite di marna silicea con i suoi 60 metri d'altezza, che domina il percorso e la cittadina di Montalbano, collocata, a dei massimi esperti internazionali, su uno straordinario museo paleontologico e stratigrafico a cielo aperto con una quantità e varietà di tessuto fossilifero e ben nove livelli vulcano-plastici facilmente individuabili con l'ausilio di preparate guide geologiche.

0 commenti:

Posta un commento