Giro d’Italia Ciclocross: l’Ecoresort Le Sirenè di Gallipoli la Koksijde italiana

GALLIPOLI (LE). Si lavora alacremente sulle dune costiere della "Spiaggia degli innamorati" e nei pressi del Caroli Hotel Ecoresort Le Sirenè. Nomi e circostanze felicemente coincidono perché tra Gallipoli e il Giro d’Italia Ciclocross è stato amore a prima vista. Sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana, dalle prime ore di lunedì lo staff dell’ASD Romano Scotti è al lavoro per l’allestimento della quinta tappa della rassegna rosa invernale 2018/2019, la più delicata in chiave classifica generale perché segna l’ultimo appuntamento prima del gran finale di Roma. Le maglie rosa, bianca e rosa-fluo saranno infatti contese su un tracciato ad altissima intensità tecnica e elevato tasso di spettacolarità, disegnato sotto le fronde della pineta e tra la macchia mediterranea sulla sabbia candida e cristallina che rende famoso in tutto il mondo il litorale salentino.

Ad una sola settimana dall’appuntamento di Coppa del Mondo nelle fiandre belghe, il circuito delle dune sabbiose per antonomasia, il Ciclocross Italiano vivrà la sua a Koksijde in terra salentina e la logistica sarà tutta interna all’Ecoresort Le Sirenè del Gruppo Caroli Hotel, affinché pubblico, accompagnatori ed atleti possano vivere l’esperienza di un vero e proprio stadio del ciclocross a cielo aperto. Con il mare Jonio da un lato e ampi prati dall’altro, le maggiori insidie saranno nascoste tra la macchia e la pineta, su un circuito che esalterà le qualità dei crossisti. Dopo la pineta e le dune e i tratti a piedi in salita e in discesa si entra nel meraviglioso campo da golf, con ampie distese di prato, larghi e lunghi rettilinei. Il marchio di fabbrica dell’ASD Romano Scoti non si smentisce, anche questo percorso sarà spettacolare, a vista e tecnico.

Si entrerà nel vivo dell’evento sabato pomeriggio, con le prove ufficiali e la conferenza stampa, per proseguire domenica mattina con la prima gara, quella dei cicloamatori, prevista per le ore 9:00 (con anticipo di 30 minuti sul programma consueto), e poi via via tutte le altre (G6 promozionale, Esordienti, Allievi, Juniores-donne open nell’ordine) per terminare con la partenza degli Uomini Open alle 14:00. Termine della manifestazione, premiazioni incluse, previsto per le 15:45.
Contemporaneamente alle gare delle categorie superiori avrà luogo anche lo short track per giovanissimi G1-G5 su un percorso appositamente tracciato in collaborazione con la società pugliese ASD Ludobike Racing Team del DS Piero Loconsolo.

"Aprirsi ad ogni tipo di turismo non è solo una scommessa da vincere, ma un’opportunità da cogliere: Gallipoli ospiterà così la quinta tappa del Giro d’Italia Ciclocross" ha dichiarato il sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva "Un evento importante che nasce dalla volontà e dalla lungimiranza di Attilio Caputo del Gruppo Caroli Hotels che coniuga e mette in rete vari nodi. Territorio, sport, natura: la sinergia di questi elementi fa sì che la nostra città diventi punto di riferimento mediatico per un nuovo tipo di target in grado di attrarre anche nuovi flussi turistici. Non solo, così facendo si continua con il piano di destagionalizzazione che l’Amministrazione sta portando avanti da un paio di anni. Uno sforzo importante dunque e non indifferente: da soli non si va avanti, perciò in tal senso è richiesto lo sforzo di tutti. Anche moralmente, ogni cittadino dovrebbe quindi supportare ogni evento e, in questo caso, scendere in campo, o meglio sulle dune, per tifare gli atleti che nel weekend si sfideranno. Chi lavora e collabora vince a priori ogni tipo di sfida. In bocca al lupo a tutti!".

"Non è la prima volta che insieme al gruppo Caroli organizziamo gare di ciclocross" gli fa eco Giovanni Baronetti, amico di lunga data dell’ASD Romano Scotti, da tempo impegnato nel dietro le quinte per portare a Gallipoli il Giro d’Italia Ciclocross "questo è un sogno che si realizza, grazie alla fiducia di Attilio Caputo e alla famiglia ASD Romano Scotti, che ci hanno fortemente creduto. Da parte mia un caloroso saluto e un benvenuto alla carovana rosa del Giro d’Italia Ciclocross".

0 commenti:

Posta un commento