Serie A, Roma-Torino 3-2: El Shaarawy salva di Francesco

di STELLA DIBENEDETTO - Dopo la pausa invernale, il campionato di Serie A della Roma riparte con una vittoria. La squadra di Eusebio Di Francesco porta a casa tre punti importanti battendo 3-2 il torino grazie alle reti di Zaniolo e Kolarov prima del gol decisivo di El Shaarawy. Il Torino, però, ha messo in difficoltà i giallorossi che, dopo il doppio vantaggio, hanno subito il ritorno in partita dei granata, capaci di recuperare due reti di svantaggio.

Dopo appena sei minuti di gioco, Di Francesco perde Under, ma Zaniolo è in una forma strapitosa e prende in mano le redini del gioco sbloccando la partita al 15': il romanista prima impegna dal basso Sirigu, poi sulla ribattuta insacca di sinistro. Il Torino subisce il colpo e i giallorossi ne approfittano trovando la rete del raddoppio al 34' quando Kolarov trasforma un calcio di rigore concesso dall'arbitro per un fallo di Sirigu su El Shaarawy. La partita sembra finita, ma nella ripresa il Torino riapre tutto. Al 51', i granata accorciano le distanze con Rincon mentre al 67' trovano la rete di un insperato pareggio con Ansaldi. I tifosi giallorossi respirano l'aria di un nuovo disastro, ma ci pensa El Shaarawy a risolvere tutto segnando la rete del 3-2 definitivo e permettendo alla propria squadra di portare a casa tre punti pesantissimi per la corsa Champions.

"Ce la siamo complicata. Meritavamo un vantaggio più largo, dovevamo essere più bravi a gestire la palla. C’è grande voglia dei giovani, ma a volte manca l’esperienza e la capacità di addormentarla. Anche sul 2-1 abbiamo avuto l’occasione di chiuderla, ho visto grande capacità di reagire" - sono le parole de tecnico giallorosso a Sky ai cui microfoni ha poi aggiunto - "Stiamo crescendo tanto, dobbiamo lavorare di più insieme difensivamente. A volte dobbiamo essere meno aggressivi e leggere meglio le situazioni. Quando vinci 2-0 e prendi un contropiede così ti vorresti suicidare. Dobbiamo avere maggiore equilibrio ma lo troveremo".

0 commenti:

Posta un commento