Calcio. Lukaku: "Gli insulti razzisti sono inaccettabili"

"Molti giocatori nell’ultimo mese hanno subito insulti razzisti. È successo anche a me. Il calcio è un gioco amato da tutti e non dovremmo accettare alcuna forma di discriminazione che possa far vergognare il nostro sport. Spero che le federazioni di tutto il mondo reagiscano con forza su tutti i casi di discriminazione" ha dichiarato l'attaccante dell'Inter Romelu Lukaku, su Instagram, in seguito ai 'bu' razzisti ricevuti nel match a Cagliari "I social media devono funzionare meglio, così come le società, perché ogni giorno si vedono commenti razzisti sotto i post delle persone di colore. Se ne parla da anni ma non si è ancora fatto nulla. Signore e signori: è il 2019, invece di andare avanti stiamo andando indietro. In quanto calciatori dobbiamo essere uniti e prendere una posizione su questa questione, per far sì che il calcio resti un gioco pulito e divertente per tutti".

0 commenti:

Posta un commento