Roma-Bologna 2-3: Fonseca perde ancora, fischi dei tifosi

di STELLA DIBENEDETTO - La Roma non sa più vincere ed entra ufficialmente in crisi portando a casa la terza sconfitta in cinque partite di campionato in questo inizio di 2020. La squadra di Fonseca perde allo stadio Olimpico contro il Bologna che, invece, porta a casa la terza vittoria consecutiva cominciando a pensare anche ad un piazzamento in Europa.- La sconfitta e la prestazione incolore della formazione giallorossa spinge i tifosi a fischiare gli uomini di Fonseca che lasciato lo stadio tra la disapprovazione dei propri tifosi.

Ad aprire le marcature è il Bologna che si porta in vantaggio con Orsolini. La Roma trova il pareggio grazie all'autorete di Denswil ma a rimettere a posto il risultato è Barrow che riporta i suoi in vantaggio con un tiro a giro. Nella ripresa, è ancora Barrow a fare la differenza: il giocatore di Mihajlovic, scatenatissimo, cala il tris con un'azione magistrale. La Roma, poi, accorcia ancora le distanze con Mkhitaryan la cui rete, però, è inutile.

Al termine del match, Fonseca ha fatto mea culpa: "Il momento, dopo due k.o., non è facile: io sono il responsabile e devo pensare positivo. La squadra ha fatto molte cose buone in questa stagione, penso che il problema sia 'emozionale'. Dobbiamo essere convinti del fatto che si possa fare meglio, la paura non deve esistere. In questo momento non siamo tranquilli".

0 commenti:

Posta un commento