Calcio. Braida: "Il coronavirus ha cambiato le nostre abitudini e cambierà anche il calcio"

(Ansa)
"E’ stato un periodo molto duro per tutta la società. Un duro colpo a livello mondiale che ha cambiato le nostre abitudini e cambierà anche il calcio" ha dichiarato l'ex esperto di mercato di Milan e Barcellona, Ariedo Braida.

"Tutti i grandi club hanno la necessità di acquistare grandi giocatori, ma devono anche stare attenti ai bilanci, mentre i calciatori che hanno contratti di 3-4 anni non devono pensare che continueranno a guadagnare le cifre pattuite prima, ci saranno meno risorse e gli ingaggi andranno abbassati. Ho letto per esempio che il Barça perderà circa 200 milioni ed è
una cifra molto alta. Lautaro Martinez mi piace molto, ha qualità, talento, gol, ha tutto per giocare nel Barça, è molto bravo, è giovane e può ancora migliorare molto. Anche Pjanic è da Barcellona. E’ un giocatore con caratteristiche simili a quelle di Xavi o Iniesta, non è nessuno dei due, ma ha un buon tocco e tanta intelligenza, calcia bene le punizioni, ha molta tecniche e tante qualità, lui e Lautaro sono giocatori perfetti per il Barça. Ho letto che Arthur piace alla Juve e che si parla anche di Semedo e Junior Firpo como possibili giocatori da inserire nelle trattative. Ansu Fati? Giocatore eccellente, mi ha sorpreso anche per la sua maturità. Dembelé piace alla Juve? E’ molto veloce e ha tante qualità, un giocatore come lui può interessare qualsiasi club. Comunque il Barça resta grande con e senza Neymar, può vincere la Champions" ha dichiarato ancora Ariedo Braida in un'intervista rilasciata al sito del quotidiano catalano Mundo Deportivo.

0 commenti:

Posta un commento