Calcio. Sarri: "Perdere un trofeo è sempre qualcosa di pesante, ma dobbiamo voltare pagina e pensare ai prossimi obiettivi"

(Ansa)
"È chiaro che perdere un trofeo è sempre qualcosa di pesante, ti dà delusione e amarezza, ma non è che possiamo massacrarci su qualcosa che abbiamo perso e non possiamo rigiocare" ha dichiarato l'allenatore della Juventus, Maurizio Sarri. 

"Dobbiamo voltare pagine, pensare alle prossime partite e ai prossimi obiettivi: ho chiesto questo alla squadra. Nell’immaginario collettivo queste sono partite importanti in cui conta il risultato, ma in realtà siamo in post-preparazione: speriamo di migliorare nella condizione pochi dieci giorni, ci manca brillantezza. Può darsi siano stati commessi errori o che questa sia una normale frase transitoria. Con Ronaldo ho parlato prima della partita col Milan e della finale all’Olimpico: è un ragazzo che ha fatto 700 gol partendo defilato, preferisce quella soluzione ed è normale. Ho parlato da solo e a lungo, non si deve scalfire nella fiducia, sono certo che tra una settimana tornerà il giocatore splendido di sempre, deve solo superare un problema fisico normale dopo la lunga pausa. Lazio e Inter restano le rivali per lo scudetto? Lo dice la classifica. Sono curioso di vedere le prime 3-4 partite, possono uscire fuori delle sorprese. Il litigio con Pjanic è una grande bufala. E’ tra i tre giocatori che ho impiegato di più, è un giocatore a cui sono molto vicino e a cui devo rifarmi perché ha un ruolo importantissimo nel centrocampo a tre" ha dichiarato ancora Maurizio Sarri a Skysport24.

0 commenti:

Posta un commento