Nuoto. Pellegrini: "Sullo svolgimento dei Giochi Olimpici di Tokyo, cerco di essere ottimista"

(Ansa)
"Sullo svolgimento dei Giochi Olimpici di Tokyo, posticipati di un anno a causa della pandemia, cerco di essere ottimista: se penso che tra cinque mesi siamo punto a capo, la motivazione di andare all’allenamento e spaccarti viene meno. Anzi, manca. Perciò provo a essere ottimista, lo sono di base. Se ne sentono di tutti i colori in questi giorni, a cominciare dal Giappone che non vuole più le Olimpiadi l’anno prossimo. Speriamo non sia così" ha dichiarato la stella del nuoto, Federica Pellegrini. 

"Continuare fino al 2022 per gli Europei di Roma? Nooo! Mi volete vedere morta? Riparto da settembre e cercherò di spremere tutto quello che potrò spremere, poi non ne avrò proprio più, ho la benzina in esaurimento. Per me conta la chiusura del ciclo olimpico. Tornerò in acqua per il Trofeo Settecolli. Sarà come rimettersi il costume da gara, niente di più. Siamo stati fermi tra le sei settimane e i due mesi, questo ci ha condizionato tanto. Rimettersi in moto con certe andature è stato difficile. Non siamo completamente a regime. La gara tricolore è un punto di partenza, un test di verifica. Ho una grande voglia di vedere il mare. Tutti abbiamo bisogno di svagarci e pure io non vedo l’ora di staccare: il lockdown non è stato vacanza, farò due settimane di stop dopo Ferragosto. Rimarrò in Italia, non ho molto tempo" ha dichiarato Federica Pellegrini in un’intervista a "La Gazzetta dello Sport".

0 commenti:

Posta un commento