Visualizzazione post con etichetta Nuoto. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Nuoto. Mostra tutti i post

Attimi di terrore ai Mondiali di nuoto: Alvarez sviene in vasca

BUDAPEST - Malore per l'atleta statunitense che ha perso i sensi durante la finale del Sincro finendo sott'acqua. Dopo alcuni minuti di grande apprensione, Alvarez è stata tratta in salvo dell'allenatrice ed è poi stata affidata alle cure del personale medico.

Mondiali Nuoto a Budapest, oro nei 100 rana per la tarantina Pilato


NICOLA ZUCCARO -
Dopo l'oro nei 100m dorso di Thomas Ceccon, a completare il trionfo italiano nella terza giornata dei Mondiali di nuoto in corso a Budapest ci ha pensato Benedetta Pilato. Nella serata di lunedì 20 giugno 2022, la nuotatrice originaria di Taranto ha conquistato la medaglia d'oro nella finale dei 100 metri stile rana.

Mondiali nuoto: Ceccon, oro e record del mondo nei 100 metri dorso

(via Fina fb)
BUDAPEST - E' medaglia d'oro Thomas Ceccon nella finale dei 100 metri dorso ai Mondiali di nuoto a Budapest. Il nuotatore veneto è anche record del mondo. "Non so, devo ancora realizzare, 51''60 è tanta roba, non lo volevo dire ieri ma mi sentivo bene", esulta Ceccon.

"Oggi non mi aspettavo questo tempo - aggiunge l'azzurro - il record del mondo l'hanno fatto in quattro credo in Italia, è tanta roba per uno sportivo. Mi sentivo bene, e sapevo che potevo andare forte. Non dico che sentivo di vincere, ma oggi non avevo rivali. Mancavano i russi e sarebbe stata una sfida aggiunta, l'obiettivo è ancora più in alto"

Mondiali nuoto: Nicolò Martinenghi vince l'oro nei 100 rana

BUDAPEST - L'azzurro di Varese ha conquistato il primo posto nella finale dei 100 metri rana maschili a Budapest, nel secondo giorno dei Campionati del mondo. Medaglia d'argento per l'olandese Kamminga, terzo lo statunitense Fink.

Nuoto: il Cus Bari bene nei Campionati Regionali Primaverili Esordienti A


BARI - Domenica 24 e lunedì 25 aprile nella Piscina comunale di Monopoli (Ba) si sono svolti i Campionati Regionali Primaverili Esordienti A di Nuoto, nel quale il Cus Bari è arrivata quinta tra le 20 società in gara, ottenendo 4 argenti e 3 bronzi.

I piccoli cussini della Sezione Nuoto si sono ben distinti tra le 20 società accreditate a questa fase finale primaverile, arrivando 5^ nella classifica di Società. Protagonista principale della compagine cussina è stato Lorenzo Blasi, anno 2009, vincitore di 4 medaglie di argento nelle gare dei 400 misti, 100 e 200 rana e 200 dorso e ottima anche la prestazione di Giacomo Carofiglio, che ha conquistato una medaglia di bronzo nei 200 dorso. Bronzi per i cussini anche nelle staffette. In quella maschile 4*100m mista composta da Lorenzo Blasi - Marco Pansini - Giacomo Carofiglio e Francesco De Ruvo e per la staffetta maschile 4*100m stile libero composta da Lorenzo Blasi - Antongiulio Paladino - Giacomo Carofiglio e Francesco De Ruvo.

Punti importanti, utili per la classifica di società, sono stati ottenuti anche da parte di Ginevra Giurlando nei 200 e 400 misti e 100 farfalla, Marco Pansini nei 100 e 200 rana, e nei 200 e 400 misti e Francesco De Ruvo nei 200 misti e 200 stile libero. Il buon livello complessivo è stato evidenziato anche a livello cronometrico. Qui hanno ben fatto le piccole esordienti femminili Carlotta Lopez nei 100, 200 e 400 stile libero e 100 dorso e Giorgia Maria Milella nei 100 e 200 rana, 200 misti e 400 stile libero. Tra i maschi si sono distinti Daniele Arborea nei 200 e 400 stile libero, Alessandro D’Ambrosio nei 100 e 200 rana, nei 400 misti e 100 dorso e Alessandro Soriano nei 100 e 200 rana, e nei 200 e 400 misti.

“Siamo soddisfatti di questi risultati – ha commentato il tecnico Roberto Tamma – soprattutto per l’impegno mostrato da tutti i nostri nuotatori. Veniamo da due anni in cui abbiamo garantito gli allenamenti, ma abbiamo gareggiato poco. Ora si ritorna alla normalità dal punto di vista agonistico e questo quinto posto lascia ben sperare”.

Impresa Paltrinieri: bronzo nella 10 di nuoto da fondo

(Ansa) 

Straordinaria impresa di Greg Paltrinieri alle Olimpiadi di Tokyo 2020. L'azzurro, che ha da poco sconfitto la mononucleosi, è medaglia di bronzo nella 10 chilometri di nuoto da fondo.

Paltrinieri aveva già ottenuto l'argento negli 800 metri stile libero. La prova della 10 chilometri di nuoto è stata vinta dal tedesco Florian Wellbrock, che ha conquistato la medaglia d'oro con il tempo di 1h48'33"7; Paltrinieri, medaglia di bronzo, ha completato la prova a 51"2 dal vincitore.
E' la prima volta nella storia dei Giochi che un atleta azzurro si prende due medaglie fra piscina (argento) e acque libere (bronzo).

Tokyo, Federica Pellegrini eletta membro Cio in quota atleti


Federica Pellegrini è stata eletta membro Cio in rappresentanza degli atleti che hanno votato al Villaggio olimpico. La nuotatrice azzurra resterà in carica fino al 2028 e sarà di conseguenza in Giunta Coni fino a quella data. La Pellegrini è risultata terza tra gli eletti. Al primo posto il cestista spagnolo Pau Gasol, al secondo la ciclista polacca Majab Martina Wloszczowska.

Dal canottaggio un oro e un bronzo. Miracolo Paltrinieri: è argento

(EPA)
TOKYO - Vittoria al fotofinish per il doppio pesi leggeri femminile di Cesarini e Rodini, terzo il duo Oppo-Ruta nella gara maschile. Miracolo per Greg Paltrinieri che, nonostante un mese di stop per la mononucleosi, cede solo davanti a Finke (Usa) negli 800 stile libero.

Piscine aperte dal 15 maggio


ROMA - Sul fronte riaperture, ecco un calendario provvisorio che si sta delineando: il 15 maggio riapertura piscine all'aperto e stabilimenti balneari. Per le palestre invece la data di riapertura resta indicativamente quella del 1 giugno. Per palestre e piscine il Cts ha già fissato le regole: 2 metri in palestra, 10 metri quadri in piscina. Nella fase iniziale il via libera potrebbe comunque riguardare solo gli allenamenti individuali.

Federica Pellegrini accede a Tokyo 2021

NICOLA ZUCCARO - Vincendo i 200 metri con il tempo di 1' 56'' 69 nella prova degli assoluti italiani di nuoto a Riccione, Federica Pellegrini ottiene il pass per i Giochi Olimpici di Tokyo, in programma dal 23 luglio all'8 agosto 2021. Per la nuotatrice veronese sarà la quinta partecipazione alle Olimpiadi. Un traguardo accompagnato dalle lacrime per la commozione, motivate dal difficile periodo che ha attraversato per la precedente positività al Covid-19.

Tokyo 2021: verso il rinvio test nuoto sincronizzato

TOKYO — I test olimpici del nuoto sincronizzato in programma dal 4 al 7 marzo a Tokyo e validi come qualificazione per i Giochi vanno verso il rinvio ad aprile o maggio.

Benedetta Pilato vola a Tokyo 2020

PIERO CHIMENTI - La tarantina Benedetta Pilato strappa il pass delle Olimpiadi di Tokyo 2020, coi 100 rana nella vasca degli Assoluti di nuoto di Riccione. La nuotatrice, allenata dal tecnico Vito D'Onghia, tra gli altri ha realizzato il record italiano con 1'06"02, che era di Martina Carraro. Chi ancora non si è qualificata per le Olimpiadi è Federica Pellegrini, la cui prestazione, compromessa dal Covid, ha fatto fermare il tempo a 1'57'58". La Divina ha rinunciato alla wild card; per conquistare il pass per Tokyo nella vasca potrà sfruttare un'altra opportunità il prossimo marzo.

Record Pilato sui 100 Rana

PIERO CHIMENTI - Ancora record della Pilato nella Champions di nuoto a Budapest. La tarantina, dopo aver battuto nei 50 m stile rana con il 28.86 la giamaicana Alya Atkinson, deve cedere nella disciplina olimpica dei 100m rana alla rivale, correggendo però di 12 centesimi il record italiano in 1:03.55. La 15nne azzurra è in gara con le nuotatrici Martina Carraro e Arianna Castiglioni per ottenere un pass per accedere a Tokyo2020.

Nuoto. Pellegrini: "Se ci sarà un altro lockdown, smetterò di nuotare"

"Se non ci sono le Olimpiadi cosa farò? Se c'è un altro lockdown io smetterò di nuotare. So quello che dico. Le Olimpiadi con un nuovo lockdown verranno annullate e io tra tre anni non nuoterò più" ha dichiarato la campionessa di nuoto azzurro, Federica Pellegrini che ha contratto il Covid-19.

"Come mi sono contagiata? È strano perché avevo fatto un tampone molecolare domenica, negativo. Mercoledì ho nuotato e mi sono sentita le gambe doloranti, il pomeriggio avevo il mal di gola. Giovedì ho rifatto il molecolare e sono risultata positiva. La reazione alla notizia? Ho pianto tanto, non mi ricordo neppure quando era stata l'ultima volta che avevo versato delle lacrime così. In quel weekend ero a Roma a fare Italia's got talent ed eravamo controllatissimi. Ho viaggiato in treno, sono stata in hotel. Non sono andata a cena con persone estranee alla produzione. Avevo paura di dovermi fermare. Hai pensato: questo è un segno, smetto? Un po' sì, ho 32 anni, ogni volta che si riprende dopo uno stop lungo io faccio fatica per recuperare. In più già venivo da un virus intestinale che mi ha uccisa, ti dici 'sei forte, avanti', e invece sono crollata. La vicenda di mamma mi ha fatto capire una cosa: una persona normale dopo questa shitstorm forse si sarebbe tirata indietro sui social. Io invece ho deciso che continuerò a parlare di me come e quando voglio. Io ho chiesto cosa dovevo fare e mi è stato detto di accompagnare mamma al drive-in. Mi è costato due giorni di insulti. Mia mamma sta meglio, stiamo aspettando ancora il risultato del tampone, penso sia positivo. Al di là di questo, poverina, è rimasta malissimo per questo caos mediatico, si è sentita in colpa" ha dichiarato ancora Federica Pellegrini in un'intervista al Fatto Quotidiano. 


Il palazzetto del nuoto ospita la prima "Giornata del nuoto 0-100 anni"


Il palazzetto del nuoto di Arezzo ospita la prima edizione della "Giornata del nuoto 0-100 anni". L’iniziativa, promossa dalla Chimera Nuoto, si svilupperà attraverso una mattinata di lezioni gratuite rivolte ad allievi di ogni età per permettere di provare le attività natatorie, conoscere l’impianto e scoprire le diverse metodologie didattiche, in sicurezza e nel rispetto dei protocolli per la prevenzione del contagio da Covid19. La "Giornata del nuoto 0-100 anni" rappresenta una novità per la promozione dell’attività sportiva e motoria, facendo affidamento sulla professionalità di tecnici e istruttori della società aretina che saranno a disposizione per presentare i diversi corsi che spaziano dal nuoto baby per bambini di pochi mesi alla scuola nuoto per adulti.

La domenica si aprirà con una nuova edizione del Baby Acquatic’s Day rivolta a bambini tra 0 e 4 anni a cui sarà proposta una lezione in piscina insieme ai genitori in una doppia tipologia oraria: dalle 9.30 alle 11.00 sarà prevista l’attività per chi ha tra i tre e i ventiquattro mesi, mentre dalle 11.00 alle 12.30 per chi ha tra i due e i quattro anni. La Chimera Nuoto, affiliata da oltre vent’anni alla "Scuola Nazionale di Educazione Acquatica Infantile", è tra le più importanti realtà del centro Italia per l’insegnamento del nuoto in età neonatale, con un’esperienza che sarà posta a disposizione delle famiglie per accompagnare i neonati nelle prime esperienze in piscina e per permettere loro di acquisire serenità verso l’ambiente acquatico.
Successivamente saranno proposti allenamenti aperti a tutti, con una divisione degli atleti a seconda delle fasce d’età: alle 10.00 scenderanno in vasca i bambini tra i 7 e i 10 anni, alle 11.30 i ragazzi tra gli 11 e i 16 anni, e alle 10.40 e alle 12.00 gli adulti dai 17 ai 100 anni. La scuola nuoto della Chimera Nuoto propone un percorso strutturato attraverso la "pedagogia dell’azione" che incentra gli allenamenti non sulle spiegazioni ma direttamente sulla pratica e sui compiti da svolgere, accompagnando gli allievi in un percorso che parte dal galleggiamento e che arriva all’apprendimento di tutti gli stili. Per partecipare è necessaria la prenotazione recandosi presso la segreteria del palazzetto del nuoto o chiamando lo 0575353315. "È possibile imparare a nuotare ad ogni età - commenta Marco Magara, direttore sportivo della Chimera Nuoto, - acquisendo una motricità acquatica e imparando a vivere l’ambiente acquatico con serenità. La “Giornata del nuoto 0-100 anni” vuole essere un’occasione gratuita per provare una vera e propria lezione dove conoscere i tanti benefici di una disciplina che non è traumatica, che migliora la mobilità articolare, che stimola l’apparato cardiocircolatorio, che attiva tutta la muscolatura, che aiuta a rimanere in forma, che abbassa lo stress, che diverte e, soprattutto, che può essere praticata in ogni stagione e con qualsiasi condizione metereologica".

Il palazzetto del nuoto di Arezzo rinnova il fitness in acqua


Il palazzetto del nuoto di Arezzo rinnova il fitness in acqua. L’avvio della nuova stagione è stato accompagnato da una riorganizzazione delle diverse discipline proposte in piscina con il duplice obiettivo di permettere agli allievi di mettersi alla prova in questo sport e di sviluppare ulteriormente l’attività agonistica. Il fitness in acqua trova infatti la sua massima espressione nella squadra con sei atlete guidata da Alessandra Joseph che, da anni, rientra tra le massime espressioni nazionali di questo movimento in virtù della realizzazione di coreografie capaci di ottenere bei risultati come il quarto posto del 2019 al Campionato Italiano Estivo. L’ambizione della Chimera Nuoto è di riuscire nei prossimi mesi a consolidare il settore agonistico con l’inserimento di nuove ragazze e nuovi ragazzi che permettano di costituire una seconda formazione in rappresentanza di Arezzo nelle gare previste nel 2021.

Il primo passaggio per raggiungere questo obiettivo è rappresentato dalla generale riorganizzazione prevista per i corsi di fitness in acqua. La scelta della Chimera Nuoto è di proporre agli allievi un percorso completo a circuito capace di accompagnare tra la ricchezza di una disciplina che prevede esercizi sempre diversi a seconda dell’altezza della piscina, delle metodologie di allenamento, delle parti del corpo allenate e degli attrezzi utilizzati. Ogni lezione, accompagnata dal constante sottofondo musicale, proporrà un lavoro eterogeneo che spazierà tra movimenti a corpo libero e movimenti con piccoli e grandi attrezzi (cinture galleggianti, bike, tapis roulant e tappeti acquatici), con un’attività volta a raggiungere obiettivi quali il miglioramento cardiocircolatorio, lo sviluppo della muscolatura, lo scaricamento della tensione o il dimagrimento. La scelta di integrare in un solo allenamento tanti diversi esercizi della disciplina, inoltre, permetterà di vivere una preparazione completa in cui verranno gettate le basi per un futuro eventuale ingresso nell’agonistica. "Il fitness acquatico - commenta Marco Magara, direttore sportivo della Chimera Nuoto, - propone lezioni sempre diverse che allenano il corpo nella sua interezza. Si tratta di una disciplina non traumatica che può affiancarsi e integrare anche la preparazione di altri sport, che può essere praticata in ogni periodo dell’anno e che può essere vissuta in un contesto agonistico o semplicemente come occasione per restare in movimento e svolgere attività motoria, dunque si configura come una disciplina adatta per uomini e donne di tutte le età".

Federica Pellegrini in lacrime su Instagram: "Sono positiva al Coronavirus"


ROMA - Poche ore dopo Valentino Rossi un altro mito dello sport italiano annuncia di aver contratto il coronavirus. La nuotatrice Federica Pellegrini, che era in procinto di partire per l'International Swimming League di Budapest, la Champions League del nuoto, l'ha annunciato in lacrime su Instagram.

Chimera Nuoto: un ottobre all’insegna di formazione ed eventi


Un mese d’ottobre all’insegna della formazione e della promozione dello sport per la Chimera Nuoto. La società aretina proporrà un percorso formativo digitale dove verranno approfonditi i diversi aspetti della pedagogia natatoria, attraverso brevi video che saranno quotidianamente condivisi sulla pagina Facebook del palazzetto del nuoto di Arezzo fino a domenica 25 ottobre. 

Ogni giorno verrà pubblicato un filmato in cui saranno analizzate e spiegate le varie tappe della costruzione del nuotatore, fornendo un’occasione di crescita aperta a tutti gli utenti che troverà i propri fondamenti teorici nel libro "Il nuoto di domani. Una pedagogia dell’azione" scritto da Raymond Catteau, uno dei più importanti studiosi dell’insegnamento di questo sport. I vari passaggi del libro saranno illustrati dal direttore sportivo della Chimera Nuoto Marco Magara che, giorno dopo giorno, approfondirà diversi concetti di natura fisica, motoria, fisiologica, psicologica e pedagogica, con un taglio pratico garantito dalla spiegazione di esercizi e di attività utilizzati dalla società aretina nel percorso di crescita dei propri atleti dai primi movimenti in vasca fino all’agonismo.
Questo percorso accompagnerà fino al 25 ottobre quando il palazzetto del nuoto di Arezzo ospiterà la prima "Giornata del nuoto 0-100 anni". La domenica si aprirà alle 9:30 con una nuova edizione del Baby Acquatic’s Day rivolta a bambini tra 0 e 4 anni che potranno vivere una lezione in piscina insieme ai genitori dove provare la metodologia didattica del "Nuoto baby" che permette di imparare a nuotare fin dai primi mesi di vita e di vivere l’ambiente acquatico in serenità. Successivamente saranno invece proposti allenamenti aperti a tutti e a partecipazione gratuita che saranno tenuti da tecnici e istruttori della Chimera Nuoto, con una divisione degli atleti a seconda delle fasce d’età: alle 10.00 scenderanno in vasca i bambini tra i 7 e i 10 anni, alle 11.30 i ragazzi tra gli 11 e i 16 anni, e alle 10.40 e alle 12.00 gli adulti. Per informazioni e iscrizioni alle diverse iniziative della "Giornata del nuoto 0-100 anni" è possibile recarsi alla segreteria del palazzetto del nuoto in viale Gramsci o chiamare lo 0575/35.33.15. 
"Ottobre sarà un mese dedicato alla promozione del nuoto" spiega Magara "Il ciclo di incontri digitali configurerà un’opportunità di formazione che, testata con successo nei mesi scorsi, permetterà a tecnici, atleti, famiglie e appassionati di nuoto di approfondire le diversi fasi della costruzione dell’atleta. Questo percorso troverà compimento nella 'Giornata del nuoto 0-100 anni' che vuole essere una vera e propria festa per permettere a tutti di scendere in vasca, provare lo sport e vivere una lezione gratuita".

Federnuoto: Paolo Barelli eletto alla presidenza per il quadriennio 2021/2024

(Ansa)

Novità nella Federnuoto: Paolo Barelli è stato eletto alla presidenza per il quadriennio 2021/2024 che sarà caratterizzato da due edizioni olimpiche e dagli Europei di Roma nel 2022. Il dirigente romano, candidato unico, ha ricevuto 9.811 voti, pari al 71,54% delle preferenze espresse dall’Assemblea elettiva riunita allo stadio Olimpico di Roma.

Per quel che riguarda Barelli, in carica dal 2000, si tratta del sesto mandato consecutivo. "Ripartiamo con preoccupazione: è un momento di grande difficoltà per tutte le nostre società che gestiscono impianti costosi, speriamo ci siano interventi che favoriscano la ripresa. Il nostro cammino prosegue sperando anche che le prossime Olimpiadi si possano fare" ha dichiarato lo stesso Barelli.

Sei aretine al Corso Istruttori di Nuoto Baby di Roma


Sei aretine al Corso Istruttori di Nuoto Baby. L’iniziativa, in programma sabato 5 e domenica 6 settembre a Roma, configura un’occasione di formazione di livello nazionale per innalzare la qualità dell’insegnamento del nuoto nella fascia d’età da zero a tre anni e vedrà la presenza anche di sei istruttrici della Chimera Nuoto: Martina Bisaccioni, Mery Ivonne, Lisa Locatelli, Flavia Milaneschi, Leyla Pellicciani e Sabrina Verdi. Il corso sarà tenuto direttamente dalla dottoressa Manuela Giletto che nel lontano 1988 ha creato la metodologia didattica del nuoto baby e si svilupperà attraverso due intense giornate dove verranno approfondite le varie fasi di questa disciplina, partendo dai fondamenti teorici e scientifici per arrivare alle tecniche di galleggiamento, propulsione, risalita e autonomia natatoria. Il fine settimana terminerà con la consegna dell’attestato comprovante la qualifica di "Istruttore di nuoto baby I-II-II livello - Metodo Giletto" che è riconosciuto e certificato dalla Scuola Nazionale di Educazione Acquatica Infantile che è il riferimento italiano per le attività in acqua neonatali e a cui è affiliata anche la stessa Chimera Nuoto.

Per le sei allieve della società aretina, già in possesso del brevetto da bagnino e della qualifica di istruttrici Fin, si tratta del compimento di un percorso formativo nel nuoto per la fascia da zero a tre anni che è continuato anche durante il periodo dell’emergenza sanitaria attraverso incontri on-line tenuti da Marco Magara (direttore sportivo della Chimera Nuoto). Il corso di Roma rappresenta l’ultima fase prima di iniziare il vero lavoro nella nuova stagione di lezioni al palazzetto del nuoto di Arezzo che prenderà il via domenica 13 e domenica 20 settembre con il doppio appuntamento gratuito del Baby Acquatic’s Day. Questa iniziativa vedrà i tecnici e gli istruttori della Chimera Nuoto proporre una giornata di prova del nuoto baby, accompagnando i neonati a partire dai tre mesi nelle loro prime esperienze in piscina con la presenza costante di un genitore. "Il nuoto baby" commenta Magara "è un’esperienza che coinvolge l’intera famiglia e che porta numerosi benefici allo sviluppo affettivo, cognitivo, linguistico e motorio dei neonati. Il corso di Giletto rappresenta un’importante tappa della formazione di sei nuove istruttrici che, dal mese di settembre, diventeranno parte attiva del nostro staff tecnico e permetteranno di portare avanti un’attività anche con i bambini ai primi mesi di vita che abbiamo avviato ad Arezzo dal 1998".