Terzo posto in Toscana per l’Under14 del Tennis Giotto


Terzo posto in Toscana e conseguente qualificazione per la fase nazionale di macroarea. Il doppio obiettivo è stato centrato dall’Under14 maschile del Tennis Giotto che, con l’ultima vittoria per 2-0 nello spareggio con il Tc Prato, ha concluso i campionati regionali a squadre con un ottimo piazzamento che è valso l’ingresso tra le migliori formazioni di tutta la penisola ancora in corsa per il titolo italiano. Ad aver raggiunto il prestigioso risultato sono Alberto Capaccioli del 2006 e Giorgio Carcani e Flavio Valois del 2007 che, capitanati dal maestro Paolo Rossi, sono riusciti a configurarsi come la vera sorpresa del torneo e ad imporsi anche contro avversari di maggior esperienza.

La vera impresa del Tennis Giotto è arrivata nei quarti di finale con la vittoria per 2-0 sul più accreditato Ct Pontedera (testa di serie n.2 del campionato), propiziata da due belle affermazioni al tie-break del terzo set: Carcani ha superato Lorenzo Federighi per 2-6, 6-3 e 10-5, mentre Valois ha messo a segno il secondo punto con i 6-3, 3-6 e 10-4 su Matteo Capasso. L’unica sconfitta stagionale è stata registrata in semifinale con lo 0-2 subito dal Ct Firenze che ha costretto gli aretini ad accontentarsi della finale per il terzo-quarto posto contro il Tc Prato. Quest’ultimo incontro ha registrato un nuovo 2-0 da parte del Tennis Giotto, in virtù delle affermazioni di Valois per 6-0 e 6-2 su Guido Mantellassi e di Capaccioli per 6-1 e 7-5 su Nicolò Luchetti, acquisendo così un risultato che ha permesso alla squadra di accedere per la prima volta alla fase di macroarea in programma a settembre tra le migliori formazioni emerse dai campionati regionali del centro Italia per definire i nomi delle finaliste dei campionati italiani. "Ci congratuliamo con i nostri ragazzi - commenta il maestro Rossi, - che sono stati protagonisti di un bellissimo campionato, culminato con la vittoria nello spareggio con il Tc Prato che permetterà di vivere le emozioni regalate dalla fase nazionale".

0 commenti:

Posta un commento