Caso Diawara, la Roma ko 3-0 a tavolino col Verona

(Getty)

FRANCESCO LOIACONO -
La Roma ha perso 3-0 a tavolino la partita fuori casa contro il Verona di sabato scorso 19 Settembre. Lo ha deciso il giudice sportivo di Serie A Gerardo Mastrandrea dopo l’errore commesso dalla società giallorossa sul calciatore Amadou Diawara. Il giocatore, prima dell’inizio del Campionato, era stato inserito nella lista degli Under 22 che la Roma ha presentato alla Figc. Diawara però ha compiuto 23 anni il 17 Luglio e doveva essere inserito in una nuova lista, quella over dei 25 calciatori della rosa da presentare alla Figc prima del 19 Settembre. Ma la Roma non lo ha fatto.

Diawara è sceso in campo nella gara pareggiata 0-0 dalla Roma a Verona, condotta vietata dal regolamento perché la sua posizione era diventata irregolare. E’ la seconda volta che un caso del genere succede in Serie A. Lo stesso errore lo commise nel 2016 il Sassuolo che fece giocare il calciatore Antonino Ragusa nella partita col Pescara dopo che non lo aveva inserito nella lista dei 25 over da presentare in Figc. Gli emiliani persero 3-0 a tavolino col Pescara, presentarono due ricorsi che furono respinti dalla Corte Federale e dal Collegio di Garanzia del Coni. La Roma farà ricorso ma con poche possibilità che venga accolto.

0 commenti:

Posta un commento