Ibra agguanta il Verona: 2-2 al San Siro

(credits: Ac Milan Fb)

PIERO CHIMENTI
- Ibra croce e delizia per il Milan nella sfida contro il Verona. Gli uomini di Juric partono subito forte con Barak che trova subito lo 0-1 al 6' lesto al tap-in dopo che la traversa aveva Donnarumma sul colpo di testa di Ceccherini. Al 19' per il Diavolo arriva la doccia fredda che non ti aspetti, con la deviazione sfortunata di Calabria su conclusione di Zaccagni, che beffa Donnarumma e si deposita in rete. Al 27' Kessiè riapre il match con un inserimento su assist si Saelemaekers. 

Nella ripresa Pioli aumenta il carico offensivo con l'inserimento di Rebic al posto di Saelemaekers. Il croato rianima le manovre d'attacco, lanciando il Milan all'arrembaggio alla ricerca del pari. Al 65', dopo il gol annullato a Calhanouglu per fuorigioco, l'arbitro Guida fischia il calcio di rigore al Milan per il fallo di Lovato su Kessiè. Dal dischetto Ibrahimovic calcia oltre la traversa ed il risultato non cambia. I rossoneri non si scompongono e continuano il forcing e all'89' vedono annullare il pareggio di Calabria per un fallo di mano sulla sponda di Ibrahimovic. 

 Quando ormai la partita sembra segnata, Ibrahimovic trova il pareggio di testa al 93' sfruttando al meglio il cross morbido di Diaz, entrato al 78' su Leao. Finisce 2-2, con il Verona che si morde le mani per non aver espugnato per la prima volta il San Siro, ed il Milan potrà ricaricarsi dopo le ultime opache prestazioni sfociate con la sconfitta contro il Lille in Europa League.

0 commenti:

Posta un commento