F1: Raikkonen e Vettel i più veloci nelle prove libere del Gran Premio del Bahrain

Parliamo di Formula Uno e la Ferrari è tornata grande nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Bahrain. Kimi Raikkonen è stato il più veloce con 1'29"817, ma di soli 11 millesimi rispetto al compagno di squadra Sebastian Vettel. La Mercedes segue con Valtteri Bottas a oltre mezzo secondo con Lewis Hamilton più lento di un decimo rispetto al compagno di squadra, non riuscendo ad effettuare un giro senza problemi, pagando un po' il traffico.

Nel finale un piccolo problema per il finlandese della Ferrari che ad un quarto d'ora dalla bandiera a scacchi prova il pit stop e riparte, ma viene invitato via radio a fermarsi per un problema alla gomma anteriore destra. Ferrari indagata per "unsafe release" che sicuramente scaturirà in una multa. A parte questo le due SF71-H non hanno mostrato nessun problema, risultando veloci sia nella prova di qualifica che nel passo gara, dove i due piloti hanno ottenuto i tempi più veloci, per poi uniformarsi alle prestazioni di Mercedes e Red Bull. Daniel Ricciardo dopo essere stato il più veloce nella FP1 non è riuscito a ripetersi nella seconda, quando è calato il sole e si è corso con l'illuminazione artificiale come accadrà domenica. Anche per l'australiano problemi di traffico nel giro buono che non gli hanno permesso di andare oltre il sesto tempo a 934 millesimi dalla prestazione di Raikkonen, preceduto anche dal compagno di squadra Max Verstappen, anche se per soli 6 millesimi.

L'olandese da parte sua non è riuscito a girare al mattino per problemi elettrici alla sua monoposto che si è fermata dopo solo un giro di pista, costringendolo a spingere in pit-lane, fino a quando i meccanici l'hanno potuta recuperare. Le due RB14, però, hanno mostrato di essere molto costanti nei long run, prenotando un posto da protagonista per la gara. A chiudere la Top10 troviamo la Renault di Nico Hulkenberg, la Toro Rosso a motore Honda di Pierre Gasly e le due McLaren-Renault di Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne. 

0 commenti:

Posta un commento