Calcio. Sarri: "La Premier League è diversa dalla Serie A perché in questo momento è più forte"

LONDRA - "E' veramente un piacere per me essere a Londra e in Premier League. In questo momento è il miglior campionato al mondo", ha dichiarato il nuovo allenatore del Chelsea, Maurizio Sarri, durante la conferenza stampa di presentazione.

"Devo chiedere scusa a tutti per il mio inglese non perfetto, mi impegnerò a perfezionare la conoscenza della lingua in poche settimane. Non voglio dire niente di sbagliato, quindi risponderò alle vostre domande in italiano. Per me è una sfida difficile ma affascinante, so che sarà difficilissimo qui perché ci sono gli allenatori e i giocatori più forti del mondo. Non ho chiesto consigli a nessuno, voglio farmi la mia esperienza anche con i miei errori. La Premier è diversa dalla Serie A perché in questo momento è più forte. La Serie A rimane un campionato tatticamente difficile ma qui ci sono i giocatori più forti. Però non voglio stravolgermi. Io per fare bene ho bisogno di divertirmi e poi ho visto che nell'ultimo anno anche in Premier League è cambiato qualcosa: una squadra non tipicamente inglese nel modo di giocare ha fatto 100 punti, questo mi dà un po' di fiducia. Era inevitabile lasciarsi così con De Laurentiis? Non lo so, io ho un ricordo stupendo con Napoli, è una tifoseria che amo e amerò sempre in maniera viscerale. Poi se ci siamo lasciati male con la società e il presidente credo ci siano stati errori da entrambe le parti. Il presidente può avere interpretato male certi miei silenzi, ma erano frutto di un momento di incertezza di chi pensava che forse era arrivato il momento di lasciare ma che aveva il cuore straziato al pensiero. Ma credo che nei prossimi anni anche questo momento verrà superato".

0 commenti:

Posta un commento