Calcio. Spalletti: "L'obiettivo dell'Inter è di farsi trovare sulla scia delle squadre più forti"

"Se possiamo lottare per lo scudetto? La sensazione che ho è quella non di domandarmi se potremo far bene, ma la domanda che mi pongo è 'perché non dovremmo far bene quest'anno?'. Sicuramente come obiettivo abbiamo quello di farci trovare sulla scia delle squadre più forti e dentro tutti gli obiettivi; in fondo si vedrà, ma in fondo bisognerà arrivarci con le più forti, in tutte le competizioni che andremo ad affrontare" ha dichiarato l'allenatore dell'Inter, Luciano Spalletti, durante la conferenza stampa ad Appiano Gentile "La società sta lavorando molto bene, con 20 giocatori forti che possiamo cambiare e farci vincere le partite. L'arrivo di Ronaldo darà forza e visibilità al nostro campionato, si legge entusiasmo e voglia di confrontarsi, si respira aria di grandi sfide e grande calcio, questo fa bene al nostro movimento. E' un grande calciatore, un grandissimo campione, forse sotto l'aspetto della convinzione è uno dei più forti. In tutto questo, nessuno può farci sentire inferiori senza il nostro consenso. Il campionato di A era il migliore al mondo perché per puntare a vincerlo non si puntava sull'indebolimento delle altre squadre, si puntava a essere la più forte delle più forti. Penso che fosse un gioco al rialzo che ci portava alla continua progressione. L'arrivo di Ronaldo secondo me è uno di quegli slanci a cui bisogna agganciarsi perché si possa ridare vita a quel meccanismo di volere essere la più forte delle squadre più forti. Per il contratto non c'è nessunissimo problema, non andiamo a inventarci niente. Il contratto lo facciamo in cinque minuti anche dopo l'allenamento. Anzi, se il direttore descrive come abbiamo fatto il primo è facile immaginare lo sviluppo del secondo...State tranquilli che il rinnovo si fa". 

0 commenti:

Posta un commento