Serie A, Di Francesco: "La Roma è obbligata a vincere: la squadra è con me"

ROMA - "Mi aspetto una gara simile a quella di Bologna, lo dicono i dati e i numeri, le squadre si assomigliano per atteggiamento tattico. Giocheremo in casa e siamo obbligati a cercare i tre punti" ha dichiarato l'allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, in occasione del match con il Frosinone nel quale i giallorossi proveranno a tornare alla vittoria che manca dal 19 agosto.

"Dzeko riposerà? Ci sono tante partite alle porte, è una valutazione che farò, giocherà o lui o Schick. Ci sono poi il derby e la Champions. Edin ha giocato tanto anche in Nazionale. Se il ritiro è andato bene lo sapremo presto: è un ritiro voluto dalla società e da me per ricompattare il gruppo, analizzare alcune cose e le difficoltà trovate. In ritiro ci siamo ricompattati per capire cosa non va e risolvere insieme le cose. I calciatori hanno bisogno di me e io ho bisogno di loro. Solo insieme possiamo uscire da questo momento. Siamo tutti consapevoli che non stiamo facendo bene, ma possiamo risalire. Dobbiamo tirare fuori l'amor proprio e sono convinto che lo faremo, siamo in tempo per farlo. Ovvio che si fanno delle tragedie, siamo tutti in discussione per quello che stiamo facendo, ma c’è la voglia di rispondere in maniera differente. Non sempre ci si riesce, ma è arrivato il momento di farlo e basta. Quanto al mercato del club giallorosso, è un errore parlarne adesso. Io devo pensare a lavorare e valorizzare al meglio la rosa, non ci sto riuscendo e sono convinto che siamo solo alla quinta giornata e possiamo dimostrare di fare meglio di quanto fatto. Questa Roma deve essere superiore alle squadre affrontate, le risposte le vedremo sul campo e dobbiamo continuare a lavorare".

0 commenti:

Posta un commento