Champions, Ancelotti: "Con la Stella Rossa lo spirito e l'atteggiamento devono essere i soliti"

"Lo spirito e l'atteggiamento devono essere i soliti. Abbiamo battuto il tasto dopo la partita col Chievo di quanto c'è mancato, dovremo iniziare bene una partita molto importante, non decisiva, per passare un girone difficilissimo" ha dichiarato il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, prima della sfida di Champions League contro la Stella Rossa.

"Sorpreso per le critiche? No, sono normali nel nostro lavoro e non cambiano di una virgola la mia idea di questo gruppo, che resta competitivo al di la' delle difficoltà trovate con il Chievo. La Stella Rossa è sottovalutata, ha meritato di vincere con il Liverpool e verrà al San Paolo per fare la sua partita, visto che ambisce alla qualificazione. Dovremo difendere e attaccare bene. E non penseremo a quanto accadrà tra Psg e Liverpool, penseremo solo a noi. Vogliamo fare una bella partita e vincerla, poi faremo delle considerazioni e qualche conto. Il presidente della Stella Rossa ci ha pronosticato in finale? In molti sono sorpresi che stiamo competendo con squadre di altissimo rango. Siamo stati una sorpresa, lo saremo ancora di più se passeremo il turno. Se non lo passassimo, saremmo dei coglioni. L'Italia sta crescendo: ci sono dei giovani che escono fuori, ed uno di questi è Insigne. Il ciclo difficile sta finendo".

0 commenti:

Posta un commento