Calcio. Allegri: "Vincere contro il Torino per dare continuità e risultati"

"È una partita importante perché è una stracittadina, contro una squadra che ha perso solo 3 volte, sta facendo molto bene e noi dobbiamo dare continuità e risultati" ha dichiarato l'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, alla vigilia della sfida con il Torino.

"Inizia questo rush finale prima della sosta e bisognerà prepararsi al meglio. Dobbiamo trovare le energie giuste per affrontare il Torino. Il derby è una partita molto sentita da entrambe le tifoserie e da entrambe le società, però dev'essere una partita di calcio e non deve degenerare in qualcosa di brutto. Dev'essere solo ristretta alla serata sportiva, non ci possono essere altre cose che ogni tanto vengono fuori. Questo sarebbe di nuovo un brutto spot per il calcio. È una partita difficile perché giochiamo contro un bel Torino. Bisognerà fare una partita oltre che tecnica anche caratteriale. Delle quattro è la più difficile perché se passiamo quella le altre tre vengono di conseguenza. La squadra dovrà tirare fuori anche quello che non ha a costo anche di giocare meno bene, però il risultato è molto importante. Il Torino è in lotta per l'Europa League e le squadre di Mazzarri hanno molto del suo carattere. In cosa siamo diversi? Siamo cresciuti con due allenatori diversi, lui è cresciuto con Ulivieri io con Galeone. Parlare di scudetto è presto, intanto abbiamo queste quattro partite da qui alla sosta e abbiamo raggiunto i primi due obiettivi della stagione: uno il passaggio del turno di Champions e due il primo posto, poi vediamo lunedì che pallina viene fuori dal sorteggio di Nyon. In squadra rientra Emre Can, la prossima settimana rientrerà Khedira e poi c'è Spinazzola che sta bene. Rientra Chiellini, l'unico dubbio è tra Bonucci e Rugani. A destra giocherà De Sciglio a sinistra Alex Sandro. Pjanic in difficoltà non è apparso, l'ho sostituito qualche volta per una cosa molto semplice: giocando a tre davanti deve allungare le distanze e fa più fatica. Ma per noi è un giocatore determinante, ci dà i tempi di gioco, velocizza l'azione e domani giocherà sicuramente. Il dubbio è tra Emre Can e uno a destra che può essere Bernardeschi o Douglas Costa. Cristiano Ronaldo salterà una delle tre tra Roma, Atalanta e Sampdoria. Ci ho già parlato e gli ho detto che una delle tre lo tengo fuori".

0 commenti:

Posta un commento