Debutto con un pari per Prandelli sulla panchina del Genoa

di NICOLA ZUCCARO - I fischi piovuti sul rettangolo del Marassi da parte dei tifosi rossoblu e subito dopo la fine di Genoa-Spal sintetizzano, più di ogni altro commento, il disprezzo per l'opaca prestazione espressa dai padroni di casa contro gli spallini, capaci di dominare il campo per gran parte della ripresa. 

La svolta con il cambio della guida tecnica affidata all'ex ct azzurro Cesare Prandelli non c'è stata ed il Genoa, sotto di una rete al 15' con un tiro cross di Petagna, si è dovuto affidare al solito Piatek. L'attaccante polacco al 38' ha pareggiato i conti dal dischetto, regalando un punto che pur smuove la classifica a favore dei Grifoni. Essi raggiungono con 16 punti l'Empoli, vittorioso per 2-1 al Castellani il Bologna. 

A seguito di questo insuccesso, i felsinei scendono al terzultimo posto, precedendo il Frosinone (sconfitto 4-0 a Napoli) ed il Chievo Verona. I clivensi, pareggiando per 1-1 al Tardini, sfiorano il primo successo di questo campionato (sotto l'attuale gestione tecnica affidata a Domenico Di Carlo), dopo essere passati in vantaggio con Stepinski al 46'.

0 commenti:

Posta un commento