Juventus-Inter, è pur sempre il Derby d'Italia

di NICOLA ZUCCARO - Dal 9-1 del 10 giugno 1961 a favore della Juve contro le riserve interiste a seguito di una protesta della Società nerazzurra per un precedente e avverso provvedimento federale, all'1-0 dei bianconeri del 26 aprile 1998, segnato dalle polemiche per un mancato rigore concesso all'Inter per fallo di Iuliano su Ronaldo. L'almanacco del calcio italiano, alla luce di questi due precedenti accompagnati dalle polemiche, ribadisce che Juventus-Inter resta, anche e soprattutto alla luce delle annesse dispute dialettiche, il Derby d'Italia per antonomasia. 

Sarà così anche a partire dalle 20.30 di venerdì 7 dicembre 2018, quando all'Allianz Stadium di Torino inizierà una gara che potrà fornire delle utili indicazioni in chiave Scudetto? Alla minimalizzazione del big match da parte di Massimiliano Allegri, che ritiene meno importante rispetto al decisivo incontro del 12 dicembre con lo Young Boys e valido per il primato del Girone di Champions League, si contrappone quanto dichiarato alla vigilia dal suo collega e conterraneo Luciano Spalletti. 

Costui, nella conferenza stampa della vigilia, ha esortato i nerazzurri alla massima concentrazione da assumere lungo i 90' di una gara alla quale guarderà con interesse il Napoli. I partenopei apriranno il blocco dell'Immacolata, valido per la 15ma giornata, affrontando alle ore 15.00 di sabato 8 dicembre, al San Paolo, il Frosinone. Un confronto tutt'altro che facile per gli uomini Ancelotti, perché affronteranno un avversario alla disperata ricerca di quei punti utili per abbandonare il penultimo posto in classifica. 

0 commenti:

Posta un commento